Lo aggredisce in centro storico con un manganello: 30enne italiano arrestato dalla Polizia

Secondo quanto accertato dagli agenti, l’uomo aggredito si trovava nei pressi di un locale del centro quando, all’improvviso, è stato urtato dal suo aggressore. A seguito della discussione che ne è scaturita, il 30enne ha estratto un manganello telescopico in acciaio, della lunghezza di oltre 50 cm, sferrandolo con violenza all’altezza del volto del malcapitato. La vittima, prontamente soccorsa dal personale medico, è stata trasportata presso l’Ospedale di Carpi, dove gli è stato diagnosticato un trauma policontusivo agli arti superiori, con una frattura scomposta e ferite lacero-contuse, giudicate guaribili in trenta giorni.  

0
3120

La Polizia di Stato di Carpi ha arrestato un 30enne italiano residente in città, resosi responsabile di una violenta aggressione, avvenuta in pieno centro storico nel corso della notte, ai danni di un 55enne.

Secondo quanto accertato dagli agenti, l’uomo aggredito si trovava nei pressi di un locale del centro quando, all’improvviso, è stato urtato dal suo aggressore. A seguito della discussione che ne è scaturita, il 30enne ha estratto un manganello telescopico in acciaio, della lunghezza di oltre 50 cm, sferrandolo con violenza all’altezza del volto del malcapitato. La vittima è riuscita a proteggere il viso facendosi scudo con le braccia.

Gli operatori di polizia, prontamente allertati da alcuni testimoni, si sono subito portati sul posto, riuscendo a intercettare l’aggressore in fuga. Nonostante le minacce, gli agenti sono riusciti a disarmarlo del manganello utilizzato per l’aggressione.

L’uomo, gravato da numerosi precedenti di polizia per reati contro la persona, è stato tratto in arresto per lesioni personali gravi, resistenza a Pubblico Ufficiale e porto di strumenti atti ad offendere. L’uomo sarà processato con rito direttissimo nel pomeriggio odierno.

La vittima, prontamente soccorsa dal personale medico, è stata trasportata presso l’Ospedale Ramazzini di Carpi, dove gli è stato diagnosticato un trauma policontusivo agli arti superiori, con una frattura scomposta e ferite lacero-contuse, giudicate guaribili in trenta giorni.