Torna l’iniziativa Puliamo il Mondo

L’appuntamento è a Soliera sabato 25 settembre, alle 15, con ritrovo in Piazza Lusvardi e il 2 ottobre a Carpi. “L’invito a partecipare – dichiara Mario Poltronieri, presidente di Legambiente Terre d’Argine - è esteso a tutti i cittadini che hanno a cuore il proprio territorio”.

0
383

E’ sotto gli occhi di tutti come il nostro territorio sia sempre più costellato di abbandoni. Un’atteggiamento incivile da parte di cittadini che preferiscono disfarsi dei rifiuti anziché conferirli in modo corretto. Nonostante il moltiplicarsi di tale fenomeno sono numerosi i cittadini che spontaneamente – e gratuitamente – si ritrovano ogni settimana per ripulire angoli della nostra città e restituirle il decoro che merita.

L’amore per il proprio tertirorio fa rima con responsabilità. E’ infatti compito di tutti, nessuno escluso, prendersi cura della cosa pubblica: marciapiedi, strade, parchi, fossi… Ed è proprio tale senso di civiltà a caratterizzare l’iniziativa targata Legambiente, Puliamo il Mondo, giunta quest’anno alla sua 29esima edizione. Legambiente Terre d’Argine, unitamente a Progetto Chernobyl Carpi, Novi e Soliera e Libera Associazioni, nomi e numeri contro le mafie, con la collaborazione di Aimag e Comune di Carpi, lanciano dunque un appello a tutti i cittadini dall’anima green: sabato 2 ottobre, a partire dalle 15, va in scena, l’iniziativa Puliamo il mondo 2021, una preziosa occasione per dare il proprio contributo e ripulire la nostra città (a Soliera l’appuntamento è invece sabato 25 settembre, alle 15, con ritrovo in Piazza Lusvardi). “L’invito a partecipare – dichiara Mario Poltronieri, presidente di Legambiente Terre d’Argine –  è esteso a tutti i cittadini che hanno a cuore Carpi e il suo decoro. Il ritrovo è previsto in Piazza Martiri,  vicino al Duomo, lì i partecipanti, muniti di mascherina in ottemperanza delle normative per contenere il contagio da Covid19, saranno divisi in squadre di giallo vestite e partiranno a piedi e in bicicletta per dare il via alle operazioni di pulizia. L’unica raccomandazione è quella di presentarsi muniti di guanti”. 

Una volta finito, intorno alle 17,30, l’appuntamento è nuovamente in Piazza Martiri per conferire la spazzatura recuperata. Obiettivo principale di Clean up the World è dimostrare che molti oggetti abbandonati, in realtà, possono essere avviati al recupero, contribuendo così alla salvaguardia dell’ambiente e al mantenimento del decoro urbano. Una manifestazione dal profondo significato simbolico, un vero e proprio messaggio di speranza per un presente e un futuro maggiormente sostenibili.

Jessica Bianchi