Le cure palliative protagoniste a Carpi con Zero K

Talk verità, teatro e premiazioni in programma venerdì 24 settembre, alle 20,30, all’Auditorium San Rocco. Ospiti della serata la cantante umbra Annalisa Baldi e il sindaco di Carpi Alberto Bellelli.

0
517
La Compagnia delle Lucciole

Zero K Talk Verità: è questo il titolo dell’evento in programma venerdì 24 settembre, alle 20,30, presso l’Auditorium San Rocco di Carpi, organizzato dall’Associazione Zero K del presidente Massimiliano Cruciani con il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Carpi, in collaborazione con Samot Onlus e con il patrocinio della Federazione Cure Palliative. L’iniziativa sarà suddivisa in tre diversi momenti, dove sarà raccontato, di volta in volta, anche uno spaccato di vita reale e vissuta da chi ha incontrato le cure palliative e ha lasciato un segno indelebile nella comunità di Carpi. 

La serata di aprirà con Zero K Talk Verità e gli interventi di Monica Bosco, dirigente medico presso l’unità operativa di cure palliative e membro della rete cure palliative dell’Ausl Piacenza, e Paolo Vacondio, responsabile della rete locale Cure palliative dell’Ausl di Modena.

Seguirà Questa è una storia d’amore, liberamente ispirato dal romanzo Sediamoci qui. Introduzione alle cure palliative di Paolo Vacondio. Lo spettacolo, il cui testo e regia sono a cura di Federica Cucco, vedrà salire sul palco La Compagnia delle Lucciole con Paolo Bruini e Mariangela Diana. La rappresentazione narra di due ragazzi qualunque, con problemi di tutti i giorni che si trovano nello stesso posto, nello stesso momento ovvero “una sala d’attesa, due figli che aspettano e due madri. Sconosciuti e poi compagni nello stesso destino. Una forte rabbia, perché a me? Perché a noi? E un rifugio trovato tra la luce fredda di due schermi di cellulari che si fanno compagnia, ogni notte un po’ di più. Questa è una storia d’amore. Questa è una storia di morte. Questa è una storia di un inizio”. 

Il momento conclusivo della serata prevede le premiazioni del concorso artistico Da Zero a K: mille opere artistiche per la diffusione delle cure palliative. Saranno assegnati i premi intitolati a Isolina Focarelli (opera realizzata da Sara Benatti), Walter Bauer (Isetta Malagoli) e Angela Allegretti (Angela Allegretti).

I momenti musicali saranno curati da Roberto Andreoli, Daniela Bertacchini e Alberto Dolfi. Danze di Francesca Bacchelli e Leila Terrieri. Ospiti della serata il sindaco di Carpi, Alberto Bellelli, e la cantante e presentatrice umbra Annalisa Baldi.

Annalisa Baldi

“Si torna a fare sul serio – afferma il presidente Massimiliano Cruciani – e riprende il viaggio dell’associazione Zero K attraverso le arti. Ci riprendiamo quello che il Covid ci ha tolto, il palco, la platea e i cuori che torneranno ad emozionarsi e battere all’unisono, insieme, vicini ma non troppo, accanto sempre. Le cure palliative come non le avete mai ascoltate, sentite narrare o spiegare. Un modo semplice di contaminare le persone, lontano dal concetto di malattia, ma vicino a chi le ha vissute o le sta vivendo.  Riprende quindi il nostro viaggio, mai interrotto, rallentato ma mai fermo, statico. Abbiamo deciso di tornare prepotentemente, grazie alla passione dei nostri artisti tutti, alla disponibilità di ospiti e personaggi del mondo delle cure palliative e dello spettacolo che hanno sposato il progetto Zero K. Un grazie di cuore – conclude Cruciani – va a tutti i volontari soci e membri del direttivo che hanno dedicato tempo e cuore a questo progetto”.

Per prenotare il posto per prendere parte all’evento – a ingresso libero – deve essere compilato il form presente nel sito www.associazionezerok.it oppure scrivere all’email: associazionezerok@gmail.com. Massimo 100 i posti disponibili e per poter partecipare bisogna munirsi di mascherina e di Green Pass.