Festivalfilosofia: la Libertà scende in piazza

Da venerdì 17 a domenica 19 settembre a Modena, Carpi e Sassuolo oltre 150 appuntamenti fra lezioni magistrali, mostre e spettacoli. Ecco gli appuntamenti carpigiani.

0
439
Michela Marzano

Dedicato al tema Libertà, l’edizione 2021 del Festivalfilosofia – in programma a Modena, Carpi e Sassuolo dal 17 al 19 settembre – “sarà figlia del Covid, perchè la libertà è una questione che questo tempo ci ha posto. Una questione che da molto tempo non era più nell’hit parade filosofica” ha sottolineato Michelina Borsari, del Comitato scientifico, nel corso della conferenza stampa di presentazione della kermesse. “La sospensione di alcune libertà individuali durante la pandemia – ha continuato – ha irritato molti. Abbiamo obbedito e accettato che fosse subordinata alla sicurezza, su questo dobbiamo stupirci? L’edizione cercherà di renderci consapevoli di questi slittamenti”. 

Piazze e cortili ospiteranno 45 lezioni magistrali in cui grandi personalità del pensiero filosofico affronteranno le varie declinazioni del tema per discutere i modelli della libertà individuale e partecipativa nel quadro delle trasformazioni dei sistemi politici, sul crinale tra libertà e sicurezza, che comporta anche una rivoluzione nella soggettività e nella vita privata. All’evoluzione delle neuroscienze ci si rivolgerà per domandare quali siano i margini della libertà entro i processi biologici che costituiscono la mente. Più in generale, si interrogherà la filosofia rispetto a un’esperienza tanto essenziale, quanto enigmatica, come quella del cercare di essere liberi.

L’edizione 2021, mentre conferma lo stretto legame con i maggiori protagonisti del dibattito filosofico, presenta diciassette voci nuove. Tutti gli autori stranieri, con una sola eccezione, sono al loro debutto al festival.

IL PROGRAMMA CARPIGIANO

VENERDI’ 17 SETTEMBRE 

Pina Totaro, alle 10, in Piazza Martiri, terrà una Lezione dei classici dal tema: Trattato teologico – politico di Baruch Spinoza.

Giulia Oskian, alle 11,30, in Piazza Martiri, terrà una Lezione dei classici dal tema: Democrazia in America di Alexis de Tocqueville.

Roberto Esposito, alle 16, in Piazza Martiri, terrà una Lezione magistrale dal tema: Prassi istituente – Tra libertà e necessità.

Marco Filoni, alle 17,30, in Piazza Martiri, terrà una Lezione magistrale dal tema: Tra paura e libertà – Un’antinomia nelle città.

Umberto Curi, alle 20,30, in Piazza Martiri, terrà una Lezione magistrale dal tema: Liberazione – Libertà come aspirazione.

SABATO 18 SETTEMBRE 

Gunter Gebauer, alle 10, in Piazza Martiri, terrà una Lezione magistrale dal tema: Habitus – Tra struttura e mondo sociale.

Ivano Dionigi, alle 11,30,  in Piazza Martiri, terrà una Lezione magistrale dal tema: Destino personale o conquista sociale? Una domanda che viene da lontano.

Marc Lazar, alle 15,  in Piazza Martiri, terrà una Lezione magistrale dal tema: Crisi della libertà – Sulla democrazia liberale e rappresentativa.

Olivier Grenouilleau, alle 16,30, in Piazza Martiri, terrà una Lezione magistrale dal tema: Schiavitù e libertà – Tra Stato e frontiere.

Michela Marzano, alle 18, in Piazza Martiri, terrà una Lezione magistrale dal tema: Consenso – Un esercizio informato della libertà.

DOMENICA 19 SETTEMBRE 

Donatella Di Cesare, alle 10, in Piazza Martiri, terrà una Lezione magistrale dal tema: Rivolta – Disobbedienza necessaria.

Natalino Irti, alle 11,30, in Piazza Martiri, terrà una Lezione magistrale dal tema: Norma e obbedienza – Esercizio di libertà.

Nicla Vassallo, alle 16, in Piazza Martiri, terrà una Lezione magistrale dal tema: Le gabbie delle donne.

Enzo Bianchi, alle 17,30, in Piazza Martiri, terrà una Lezione magistrale dal tema: Peccato – Una chiamata alla responsabilità.

Se le lezioni magistrali sono il cuore della manifestazione, un vasto programma creativo coinvolgerà performance, musica e spettacoli dal vivo. Tra i partecipanti a Carpi segnaliamo: venerdì 17 settembre, alle 20,30, al Teatro Comunale, spazio a Piergiorgio Odifreddi con La musica dei numeri, performance che vedrà la partecipazione degli allievi del Vecchi – Tonelli. Sempre venerdì, alle 22, in Piazza Martiri, reading di Lella Costa, Intelletto d’amore – Dante e le donne. Sabato 18 settembre, alle 21,30, in Piazza Martiri, appuntamento con Ezio Mauro e la sua La dannazione – 1921. La sinistra divisa all’alba del fascismo.

MODALITA’ DI PARTECIPAZIONE

La partecipazione alle lezioni sarà gratuita e avverrà tramite sistemi di ingresso regolato, nel pieno rispetto delle linee guida e delle normative che saranno in vigore.