“Basta Dad, abbiamo bisogno di tornare alla normalità” commentano gli studenti

Mai come quest’anno, il suono della campanella “è un momento che attendiamo tutti con ansia”, spiegano alcuni studenti delle scuole superiori.

0
382

C’è tanta trepidazione tra gli studenti delle scuole superiori per l’avvio del nuovo anno scolastico. E anche un pizzico di emozione per una ripresa finalmente in presenza al 100%.

“Abbiamo bisogno di tornare alla normalità – commenta uno studente – e mi auguro di poter trascorrere il mio ultimo anno insieme ai miei compagni per condividere la fine di un percorso importante”.

Dopo quanto accaduto, prosegue un’altra ragazza, “spero con tutto il cuore che le lezioni si svolgano in sicurezza e del tutto in presenza, per assicurarci un minimo di continuità. Non vogliamo altro che goderci l’anno scolastico tutti insieme”. L’esperienza della didattica a distanza è stata dura “soprattutto per i più giovani. Abbiamo voglia di lavorare insieme, di poterci dedicare a progetti di gruppo… insomma di recuperare il tempo perso e le attività che il Covid ha cancellato”, aggiunge una studentessa. 

Mai come quest’anno, il suono della campanella “è un momento che attendiamo tutti con ansia”, sorridono i ragazzi.