Scuola e trasporti: “confermato il turno unico di entrata e uscita”

Confermate le lezioni in presenza al 100% in tutte le scuole modenesi, gli autobus potranno viaggiare all’80% della propria capienza e non è previsto alcun scaglionamento negli ingressi. Riusciranno i trasporti a essere all'altezza delle aspettative? Lo scopriremo presto.

0
444

Si è riunito questa mattina, presieduto dal prefetto Alessandra Camporota, il Tavolo di Coordinamento in tema di raccordo tra lo svolgimento delle attività didattiche e il sistema di trasporto pubblico locale. Scopo dell’incontro, esaminare tutti gli aspetti legati all’ormai imminente avvio dell’anno scolastico, al fine di garantire, in piena sicurezza, il corretto e sereno inizio delle lezioni. 

Il prefetto ha delineato le disposizioni attualmente in vigore che prevedono la ripresa della didattica in presenza al 100%, l’obbligatorietà del possesso del green pass da parte dei docenti e del personale ATA e il limite di riempimento dei mezzi di trasporto all’80% della capienza. 

Amo e Seta faranno il massimo affinché il trasporto su tutto il territorio della provincia di Modena sia il più efficace possibile, garantendo negli orari e nelle fasce più topiche un rafforzamento dei mezzi. Confermato poi il turno unico di entrata e uscita – spiega il prefetto – un obiettivo che ci siamo posti (ndr – reso possibile anche grazie ai finanziamenti disposti dal Governo che consentono di prorogare l’utilizzo di mezzi sostitutivi) e che comporta il massimo sforzo da parte di tutti, a partire dai dirigenti scolastici”.

Riusciranno i trasporti a essere all’altezza delle aspettative? Lo scopriremo presto.