Concordia Hotel, cadono calcinacci: colpiti due giovani afghani

Sono già state dimesse le due persone - si tratta di due ragazzi di circa vent'anni - che ieri mattina al Concordia Hotel sono state colpite da alcuni calcinacci di cartongesso caduti dal controsoffitto mentre erano in attesa del controllo sanitario. Accompagnati al Pronto soccorso per accertamenti, non hanno riportato ferite e sono stati dimessi nel corso della mattinata.

0
448

Sono già state dimesse le due persone – si tratta di due ragazzi di circa vent’anni – che ieri mattina al Concordia Hotel sono state colpite da alcuni calcinacci di cartongesso caduti dal controsoffitto mentre erano in attesa del controllo sanitario. Accompagnati al Pronto soccorso per accertamenti, non hanno riportato ferite e sono stati dimessi nel corso della mattinata. Quanto alla struttura, l’Azienda Usl di Modena ha attivato immediatamente la proprietà affinché disponesse tutti i controlli necessari – che sono stati subito avviati e sono tuttora in corso – al fine di garantire la sicurezza delle persone all’interno.

Il Concordia Hotel, struttura alberghiera di proprietà del gruppo Cpl Concordia, lo ricordiamo, è stato scelto per accogliere dei rifugiati afghani. L’Ausl di Modena e la Protezione Civile hanno chiesto alla cooperativa la disponibilità della struttura ricettiva di San Possidonio per far svolgere il periodo di quarantena ad un certo numero di persone afghane che è riuscito a mettersi in salvo dopo la presa di potere da parte dei talebani negli scorsi giorni. Si tratta di uomini e famiglie che fuggono dalla guerra o sono minacciate di ritorsione per aver collaborato con il governo in carica in questi anni. Al momento sono 70 i rifugiati ospitati nelle camere dell’hotel.