Un murales dedicato a Davide ‘Cocco’ Cocconcelli

Sulla targa che intitola a Davide una delle sale prova del Made si leggono alcune sue parole trovate in una sua lettera “Voglio andare in un posto dove vivi qualcosa, dove crei qualcosa, che ti spinge a essere unico, libero. Il fermento che ti circonda è ossigeno per l'anima”.

0
837

E’ stato inaugurato presso le sale prova musicali del progetto giovani Made di Scandiano un murales dedicato alla memoria di Davide Cocconcelli, prematuramente scomparso nel marzo scorso, a 36 anni.

Davide era nato e cresciuto a Chiozza di Scandiano dove aveva vissuto prima di trasferirsi a Carpi 10 anni fa. Attivo a lungo nella parrocchia di Chiozza e negli scout, era da tutti stimato per il suo carattere vitale e positivo. Aveva inoltre un grande talento musicale e un timbro vocale unico, tra i più riconoscibili e apprezzati del panorama musicale emiliano. Tra i tanti gruppi musicali da lui fondati si ricordano gli Smokers, i Cocco and the Lighters, i Nutshell, i The Youngs e gli Evil Knievel.

Al Made si sono trovati i familiari, alcuni amici stretti, il personale della cooperativa Base che gestisce i locali e il Progetto Giovani di Scandiano e il Sindaco Matteo Nasciuti che conosceva molto bene Davide al quale era legato da tanti anni così come alla sua famiglia.

Sulla targa che intitola a Davide una delle sale prova del Made si leggono alcune sue parole trovate in una sua lettera “Voglio andare in un posto dove vivi qualcosa, dove crei qualcosa, che ti spinge a essere unico, libero. Il fermento che ti circonda è ossigeno per l’anima”.

Prima dello svelamento della targa, Claudio Luppi, un amico e musicista ha suonato in acustico uno dei pezzi con i quali Davide era solito aprire i sound check dei suoi concerti.