Vaccinazione anti-Covid: accesso libero per i ragazzi dai 12 ai 19 anni

0
421

Da lunedì 16 agosto si semplifica l’accesso alla vaccinazione anti-Covid per i giovani dai 12 ai 19 anni, che potranno ricevere la somministrazione della prima dose senza dover prenotare l’appuntamento.

L’obiettivo della nuova modalità, che recepisce l’indicazione fornita dal Commissario straordinario per l’emergenza Covid alle Regioni, è di incrementare la copertura vaccinale della popolazione in età scolastica, facilitando appunto l’accesso ai Punti unici vaccinali (PUV).

I ragazzi tra i 12 e i 19 anni potranno infatti presentarsi in uno qualsiasi dei PUV della provincia durante l’orario di apertura indicato: a loro verrà riservato un accesso diretto e, per quanto possibile, prioritario. Se minorenni, i ragazzi dovranno essere accompagnati da un genitore e consegnare la copia del documento di identità del genitore che non è presente; in aggiunta alla modulistica prevista per il vaccino a mRNA, per i minori è necessario anche il consenso alla vaccinazione firmato da entrambi i genitori.

Per agevolare le operazioni, l’indicazione è di presentarsi al PUV muniti dei documenti necessari e della modulistica debitamente compilata: tutte le informazioni e i materiali da stampare sono alla pagina dedicata www.ausl.mo.it/vaccino-covid-12-19.

“Nelle ultime settimane – spiega Silvana Borsari, responsabile provinciale della Campagna vaccinale anti-Covid – abbiamo riscontrato una maggiore attenzione nei confronti della vaccinazione anti-Covid nella fascia d’età 12-19, ma la copertura vaccinale non è ancora ottimale. Con l’accesso libero e prioritario al via da lunedì confidiamo di incrementare ulteriormente la percentuale di giovani entrati nel circuito vaccinale, in modo da consentire una ripresa in sicurezza della scuola a settembre”.