Coronavirus, in Emilia Romagna casi stabili, ancora su i ricoveri (non critici)

0
777

Sono in sostanza stabili rispetto a ieri i casi positivi di oggi in Emilia-Romagna. Ma continuano a crescere i ricoveri (non critici) e si registrano anche due nuove vittime. Nelle ultime 24 ore sono dunque 454 i contagi in più su un totale di 24.700 tamponi (di cui 11.271 molecolari e 13.429 rapidi). Il tasso di positività è dell’1,8%. Dei 454 nuovi contagiati, 155 sono asintomatici: 56 sono stati individuati col contact tracing, sette con gli screening sierologici, 43 tramite i test per le categorie a rischio e 13 con test pre-ricovero, mentre per 36 casi è ancora in corso l’indagine epidemiologica. Tra i nuovi positivi, inoltre, 149 erano già in isolamento al momento del tampone e 160 sono legati a focolai già noti. L’età media dei nuovi positivi è 33,4 anni. Come detto, due le vittime: una donna di 85 anni in provincia di Piacenza e un uomo di 99 anni di Forlì. In totale in Emilia-Romagna sono morte 13.291 persone dall’inizio dell’epidemia. Per quanto riguarda i ricoveri, rimane stabile la situazione nelle terapie intensive (31 pazienti) mentre sono 10 in più le persone negli altri reparti Covid (323 in tutto). Nel complesso, in Emilia-Romagna dall’inizio della pandemia si sono registrati 400.565 casi di positività. Ad oggi i casi attivi, cioè i malati effettivi, sono 11.587 e sono ancora in aumento (254 in più rispetto a ieri). Di questi, il 97% sono in isolamento a casa: si parla di 11.233 persone (+244). Per quanto riguarda i guariti, invece, oggi sono 198 in più rispetto a ieri per un totale di 375.687 persone.

Andando a guardare la situazione dei contagi nelle singole province, oggi è Rimini al primo posto con 91 nuovi casi, di cui 57 sintomatici. Seguono i territori di Bologna (72 casi di cui 48 sintomatici), Ferrara (49 casi di cui 34 sintomatici), Parma (43 casi di cui 13 sintomatici), Ravenna (43 casi di cui 40 sintomatici), Reggio Emilia (40 casi di cui 35 sintomatici), Modena (35 casi di cui 15 sintomatici; a Carpi: +5), Piacenza (33 casi di cui 21 sintomatici), Cesena (25 casi di cui 18 sintomatici), Forlì (15 casi di cui 13 sintomatici) e infine Imola (otto nuovi casi di cui cinque sintomatici). Rispetto a quanto comunicato nei giorni scorsi, la Regione ha poi cancellato ben 44 casi, di cui uno positivo a test antigenico ma non confermato dal tampone molecolare, e 43 giudicati non Covid. In seguito a verifica, inoltre, è stato cancellato anche un decesso nella provincia di Bologna in quanto non causato dal coronavirus.