Via alle domande di contributi per le società sportive dilettantistiche

L'iniziativa della Giunta, condivisa con il mondo sportivo carpigiano e la Consulta comunale Sport e benessere, è volta a favorire il rilancio dello sport dopo l'emergenza sanitaria da Covid-19.

0
372

Sono aperte da oggi le domande di contributi destinate ad associazioni e società sportive dilettantistiche con sede legale o operanti nel territorio comunale: è stato pubblicato il bando annunciato nelle scorse settimane, con scadenza alle ore 12 del 21 settembre. L’iniziativa della Giunta, condivisa con il mondo sportivo carpigiano e la Consulta comunale Sport e benessere, è volta a favorire il rilancio dello sport dopo l’emergenza sanitaria da Covid-19.

Lo stanziamento complessivo è di 80mila euro, con cui il Comune di Carpi intende appunto fronteggiare la crisi, con un’attenzione particolare per costi fissi da locazioni immobiliari degli impianti sportivi.

L’importo è ripartito in due: 40.000 euro sono destinati ad associazioni e società sportive dilettantistiche presenti e operanti nel territorio comunale che nel 2020 hanno sostenuto, e tuttora sostengono, spese per locazioni di immobili destinati o connessi ad impianti sportivi. Il contributo non può superare il 50% delle spese locative sostenute nell’anno solare 2020, e comunque non può eccedere i 2.000 euro. Gli altri 40.000 euro sono invece destinati a sostenere e qualificare la ripresa delle attività sportive carpigiane, mediante contribuzioni di 300 euro per ogni associazione sportiva e da una quota variabile proporzionale al numero dei tesserati alle federazioni o agli enti di promozione sportiva. Si può fare domanda per entrambi i tipi di finanziamento, e nel caso beneficiare di entrambi i contributi.

Il bando e la modulistica per la domanda sono disponibili sul sito Internet del Comune di Carpi www.carpidiem.it oppure a questo collegamento: https://utda.it/msGbBx