150mila euro per chi decide di aprire una nuova attività in centro

Sono aperte le domande per contributi a fondo perduto, destinati a operatori economici che decidono di aprire o trasferire in Centro storico alcune attività dal 1° settembre 2021.

0
1831
Ph Federico Massari

Sono aperte le domande per contributi a fondo perduto, destinati a operatori economici che decidono di aprire o trasferire in Centro storico alcune attività dal 1° settembre 2021. Si tratta di 150.000 euro deliberati dalla Giunta a sostegno dell’economia locale, contributi a fondo perduto il cui importo massimo, per ciascuno operatore, non potrà superare i 15.000 euro. Per presentare la richiesta c’è tempo fino al 24 settembre. L’apertura o trasferimento dovrà avvenire entro sei mesi dall’ottenimento della sovvenzione, e l’attività dovrà rimanere aperta per almeno tre anni, pena la revoca dell’erogazione e l’obbligo di restituire la somma ricevuta dal Comune.

Il bando è per attività commerciali di vendita al dettaglio in sede fissa, di svago e divertimento, artistiche e artigianali, nel settore turistico-ricettivo, di pubblico esercizio, artigianali enogastronomiche con o senza somministrazione, studi professionali; sono invece escluse dalla sovvenzione le seguenti tipologie: scommesse e gioco; minimarket; compro oro, argento e similari; vendita di armi, munizioni e materiale esplosivo, fuochi d’artificio, articoli per soli adulti; commercio e somministrazione alimenti e bevande con distributori automatici funzionanti 24 ore in locali esclusivamente destinati a quello; call center.

Altre limitazioni riguardano eventuali aperture di pubblici esercizi o attività artigianali enogastronomiche in piazza Garibaldi, considerata la «già importante presenza di attività similari»; e il mero trasferimento di un’attività già situata in Centro, considerato che il fine perseguito è «incrementare la presenza in Centro storico di attività commerciali che lo rivitalizzino e lo rendano maggiormente attrattivo anche in chiave turistica».

Informazioni, bando e modulo seguendo a questo indirizzo:

www.comune.carpi.mo.it/il-comune/amministrazione-trasparente-carpi/