Torna Arti Vive Festival a Soliera: attesissimi Bianconi e Catalano

Dopo il doloroso stop forzato dell’anno scorso, Arti Vive Festival è pronto a tornare: da giovedì 8 a domenica 11 luglio musica live, teatro e performance. Tra i protagonisti Francesco Bianconi, Lucio Corsi, Dillon, Alessandro Baronciani, Guido Catalano e il ritorno in Italia Jay-Jay Johanson.

0
408
Francesco Bianconi

L’estate 2021 segna il ritorno dell’arte nelle piazze, un momento di riappropriazione collettiva, importante e necessario. Tra i ritorni più attesi c’è anche quello di Arti Vive Festival, a Soliera, dall’8 all’11 luglio.

Il protagonista principale dell’edizione 2021 sarà Francesco Bianconi, autore e frontman dei Baustelle, la band toscana che nell’ultimo decennio ha saputo rivoluzionare il cantautorato italiano. Con alle spalle una carriera ventennale, Bianconi arriva domenica 11 luglio per presentare dal vivo le canzoni del suo album solista Forever.

Ad aprire il programma la sera di giovedì 8 luglio sarà invece un altro musicista toscano, Lucio Corsi, una delle figure più interessanti del nuovo cantautorato italiano. Un autore e un musicista mai domo, le cui composizioni sono capaci di fluttuare leggere e cangianti tra generi diversi, dal folk al glam rock, fino alla dimensione del cantastorie. In apertura, il live del misterioso Pablo America.

Come ormai da tradizione consolidata, ad Arti Vive Festival non mancheranno gli ospiti internazionali: sabato 10 luglio sul palco di Piazza Lusvardi saliranno infatti Jay-Jay Johanson e Dillon.

Il primo, autore svedese, arriva in Italia per un atteso ritorno per presentare il suo ultimo album King Kross: un disco eclettico che spazia da suoni electro-pop a miscele più vicine al folk. Anche il live di Dillon si preannuncia interessante: a dieci anni esatti dall’esordio discografico, l’artista di origine brasiliana e da tempo residente in Germania continua a dimostrare di essere in continua evoluzione, capace di fondere musicalità electro-dark a composizioni più pop e melodiche.

Conclude la proposta musicale la serata di venerdì 9 luglio, con lo spettacolo sospeso tra musica e disegno Quando tutto diventò blu di Alessandro Baronciani.  La stessa sera si esibiranno sul palco di Piazza Lusvardi anche i Sasso.

Guido Catalano

Oltre alla musica, spazio come sempre alla proposta teatrale con un palco dedicato nell’intima cornice di Piazza Sitti: Guido Catalano, Gaia Nanni, Andrea Menozzi e Ugo Sanchez Jr. e spettacoli di stand-up comedy arricchiscono il programma del festival.

Si parte giovedì 8 luglio, con gli show di Luca Cupani e Giorgia Fumo, entrambi stand-up comedian: il primo dei due – definito il più british della nuova generazione di comici italiani – porterà il suo monologo Vite mai vissute che ha presentato con successo nel 2019 al Fringe Festival di Edimburgo. Giorgia Fumo presenterà invece Manifesto dei Millenials, un viaggio nelle vite della generazione che “una volta era il futuro e ora sono adulti”, fra crisi nostalgiche e bio di Instagram.

Venerdì 9 luglio toccherà alla coppia di performer Andrea Menozzi e Ugo Sanchez Jr.: il primo porterà lo spettacolo Click, il rumore dell’anima, il secondo accoglierà i presenti nel suo personale Ugo’s Magic World, per una serata ai confini della magia con lo spettacolo Wooow.
Sabato 10 luglio sarà invece la volta del Guido Catalano’s Favoloso Vivo Tour, con cui il poeta professionista vivente più favoloso della penisola torna dal vivo per fare la cosa che gli piace di più al mondo: abbattere la parete che in questi mesi ci ha tenuti lontani, armato di asta, microfono e di un mazzo di fiabe poetiche e di poesie favolose. 

Domenica 11 luglio Piazza Sitti accoglierà infine Gaia Nanni con il suo Gli ultimi saranno ultimi, un autentico capolavoro tragicomico, figlio dei nostri tempi, pronto a sorprendervi commossi e divertiti.

Non lo solo spettacoli ad Arti Vive ma anche iniziative collaterali, tra queste le sorprendenti incursioni A tradimento, interventi inopportuni, di materiale nuovo o di repertorio della stand up comedy a cura della residente Compagnia Pensieri Acrobati.

Durante le giornate di festival e per la settimana successiva sarà inoltre organizzata una particolare esposizione fotografica per le vie cittadine: Respiro, mostra collettiva di dieci artisti provenienti da tutta Italia: Veronica Barbato, Elide Cataldo, Ida Chiatante, Azzurra Di Pietro, Fabiana Fogagnolo, Mirko Frignani, Gabriele Natalini, Giulia Pontoriero, Antonella Simonelli e Susanna Stigler.

Respiro è un contenitore senza pareti, una mostra all’aperto nel contesto urbano di Soliera in cui si intrecciano storie personali, poesie visive, racconti e utopie. Infine, per offrire un ulteriore servizio, tutte le sere nel cortile del Castello Campori sarà allestita un’area dedicata ai bambini con laboratori curati dagli operatori della Ludoteca Ludò di Soliera.

Durante i giorni di festival sarà inoltre visitabile la mostra Arnaldo Pomodoro – (sur)face allestita al piano nobile di Castello Campori.

INFO E PRENOTAZIONINel rispetto delle normative vigenti e per poter godere di spettacoli in tutta sicurezza, l’organizzazione di Arti Vive Festival si è impegnata a regolamentare gli ingressi ai luoghi degli spettacoli. Per questo motivo, gli spettacoli musicali sono tutti fruibili previa prevendita circuito vivaticket, gli spettacoli teatrali sono gratuiti su prenotazione.

Tutte le informazioni sono su www.artivivefestival.it