Mirandola, truffa da 1 milione di euro su materiali sanitari

La Guardia di Finanza di Modena e i Carabinieri del Nucleo Antisofisticazione di Bologna hanno sequestrato oltre 1 milione di euro a una società di Mirandola attiva nel settore della distribuzione di materiali sanitari/medicali mentre il legale rappresentante è indagato per le ipotesi di reato di truffa e frode nelle pubbliche forniture. 

0
630

La Guardia di Finanza di Modena e i Carabinieri del Nucleo Antisofisticazione di Bologna hanno sequestrato oltre 1 milione di euro a una società di Mirandola attiva nel settore della distribuzione di materiali sanitari/medicali mentre il legale rappresentante è indagato per le ipotesi di reato di truffa e frode nelle pubbliche forniture. 

Il provvedimento cautelare è stato richiesto all’esito di un’articolata attività d’indagine in seguito alla denuncia presentata da un’azienda bolognese attiva nel settore del commercio all’ingrosso di articoli medicali, riguardante la vendita di una partita di 128.707 camici all’Azienda Ospedaliera di Parma, recanti l’etichetta contraffatta della società denunciante, nonché di qualità scadente rispetto ai camici originali (minor lunghezza del camice, delle maniche, tessuto a trama più larga e minor spessore a detrimento della idrorepellenza), commercializzati da una società mirandolese. 

I successivi accertamenti affidati al Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria di Modena hanno consentito di quantificare in oltre 1 milione di euro l’indebito profitto derivante dalla truffa.