Oggi nel modenese si taglia il traguardo dei 100mila immunizzati

La percentuale di popolazione non suscettibile all’infezione - tra guariti e vaccinati - sale al 37,2%. Sono invece 1.739 le persone sinora decedute a causa del Covid 19 dall’inizio della pandemia in provincia di Modena (nel modenese nel 2020 i decessi hanno registrato un +15% rispetto al 2019). Un dato che, fortunatamente, nelle ultime due settimane è in calo così come numerosi altri indicatori, eccezion fatta per l’indice di trasmissione Rt, stabile a 0,9 (anche se l’ultimo dato disponibile è quello del 27 aprile).

0
478

Sono 1.739 le persone sinora decedute a causa del Covid 19 dall’inizio della pandemia in provincia di Modena (nel modenese nel 2020 i decessi hanno registrato un +15% rispetto al 2019). Un dato che, fortunatamente, nelle ultime due settimane è in calo così come numerosi altri indicatori, eccezion fatta per l’indice di trasmissione Rt, stabile a 0,9 (anche se l’ultimo dato disponibile è quello del 27 aprile). L’incidenza è di 123 nuovi casi su 100mila abitanti mentre la percentuale di positività dei tamponi effettuati si attesta intorno al 5%, poco sopra la media nazionale. 

La fascia d’età compresa tra i 6 e i 10 anni (nelle scuole, al 3 maggio, si sono accesi 28 focolai) è l’unica interessata da un incremento di nuove positività ma, sottolinea Antonio Brambilla, direttore generale dell’Ausl di Modena, “l’infezione nei bambini e nei giovanissimi si manifesta perlopiù in modo asintomatico e dunque anche se questo è certamente un dato da tenere monitorato, la prosecuzione della campagna vaccinale per le categorie più adulte e vulnerabili ne diminuisce la rilevanza”. In discesa il numero degli assistiti al domicilio, 6.221, e quello dei ricoverati negli ospedali, oggi a quota 193. “Una riduzione significativa, quella degli ospedalizzati, – prosegue il direttore generale – che ci consente di liberare posti letto dedicati al Covid, scesi da oltre 500 a poco meno di 300 tra area medica e intensiva, e di riprendere dunque in modo significativo l’attività ordinaria”.

Oggi in provincia di Modena si taglierà il traguardo dei 100mila immunizzati e la percentuale di popolazione non suscettibile all’infezione  – tra guariti e vaccinati – sale così al 37,2%. 

“In questo momento le forniture vaccinali che abbiamo ci permettono di fare circa 5mila somministrazioni al giorno ma siamo in grado di spingere ancora di più qualora le consegne diventassero più consistenti”, conclude Brambilla.

Jessica Bianchi