Mildred. La strega imbranata colpisce ancora di Jill Murphy

0
483

«Accipicchia» pensò Mildred, guardando di sottecchi Enid, che si era infilata a fatica nel banco accanto al suo. «Di sicuro ci sarà poco da divertirsi con questa qui.» Mildred non lo sapeva ancora, ma si sbagliava di grosso.

Mildred. La strega imbranata colpisce ancora è il secondo volume della saga letteraria per bambini scritta da Jill Murphy.

In questo secondo libro ritroviamo tutti i personaggi del primo libro e l’entrata in scena di uno nuovo che rompe l’equilibrio mettendo in moto l’intera vicenda.

È il periodo estivo all’Accademia delle streghe di Miss Cackle e a Mildred Hubble è stato permesso di tornare nonostante i disastri combinati nel primo semestre.

Mildred è preoccupata, ma anche pronta a fare del suo meglio per evitare altri incidenti e pasticci e per onorare la promessa fatta ai suoi genitori. Ma l’imprevisto è dietro l’angolo.
In questo semestre, infatti, è arrivata una nuova ragazza di nome Enid Nightshade e Miss Cackle ha assegnato proprio a Mildred l’incarico di aiutarla ad inserirsi nella nuova scuola.

La severa insegnante di Mildred, Miss Hardbroom, è sbalordita da questa decisione, e pensa che sarebbe stato meglio scegliere Ethel Hallow, la sua studentessa preferita, nonché l’antagonista di Mildred.

Anche Mildred è un po ‘sorpresa e non troppo felice della decisione presa da Miss Cackle, ma non vuole deluderla.
E poi c’è Maud Moonshine, la migliore amica di Mildred, che rischia di diventare un po’ gelosa del rapporto tra Mildred e Enid.
In un primo momento Mildred trova la sua nuova compagna un po’ noiosa fino a quando non scopre il segreto che Enid nasconde nella sua stanza.

E questo è solo l’inizio del semestre estivo di Mildred, che sarà costellato ancora una volta da piccoli disastri, spassosi incidenti di magia, fughe e inseguimenti, e da un’esibizione che sorprenderà persino Mildred ed Enid.

C’è anche una bella lezione sull’amicizia e sull’inclusione.
Ma la lezione più grande di tutte è non giudicare un libro dalla copertina o la nuova ragazza a scuola dal suo aspetto.

È facile per i giovani lettori, e soprattutto per le giovani lettrici, identificarsi nella protagonista e nelle sue disavventure scolastiche: Mildred è impulsiva e pasticciona ma anche intraprendente, sveglia e coraggiosa, oltre che una buona amica. Avvincente ed entusiasiasmante, la saga della streghetta Mildred è perfetta per i giovani lettori affamati di magia e pronti ad affrontare un testo a capitoli, ma ancora troppo giovani per libri più lunghi e complessi come quelli di Harry Potter.

Consigliato dai 6 ai 9 anni.

Chiara Sorrentino