Festa grande alla Goldoni con Cisco

Grande iniziativa davanti alla Goldoni di Migliarina venerdì 23 aprile per celebrare i 200 giorni di lotta dei lavoratori per salvare l’azienda e per celebrare la fine del presidio.

0
722
Cisco

Grande iniziativa davanti alla Goldoni di Migliarina venerdì 23 aprile per celebrare i 200 giorni di lotta dei lavoratori per salvare l’azienda e per celebrare la fine del presidio.

A partire dalle 18 si daranno appuntamento davanti alla Goldoni-Keestrack i lavoratori insieme ai vertici della Fiom modenesi e regionali, la delegazione Fiom/Cgil dei territori emiliano-romagnoli, il segretario della Cgil Maurizio Landini (in video), i rappresentanti delle istituzioni coinvolti nella lunga vertenza e lo stesso Cisco che ha tenuto il concerto lo scorso settembre e che si esibirà durante la serata. Saranno presenti anche i rappresentanti delle associazioni locali e i commercianti che hanno sostenuto i lavoratori durante la lotta.

Alla serata sono state invitate circa 200 persone e saranno rispettate le misure di distanziamento sociale in ottemperanza alle norme anti-covid. Sarà un evento per raccontare la vertenza e il presidio che si potrà seguire in diretta sulla pagina Facebook della Fiom Cgil di Modena (www.facebook.com/fiomcgil.modena).

A partire dalle 19.15

Stefania Ferrari segretaria Fiom Cgil Modena ripercorrerà i 200 giorni di vertenza e ringrazierà le istituzioni e i rappresentanti della società che hanno sostenuto la lunga vertenza, dimostrando la solidarietà e la compattezza del territorio locale.

A seguire i saluti degli ospiti invitati: Stefano Bonaccini presidente Regione Emilia-Romagna, Vincenzo Colla assessore Regione Emilia-Romagna, Lucio Malavasi sindaco di Rio Saliceto, Alberto Bellelli sindaco di Carpi, Manuela Gozzi segretaria Cgil Modena, Luigi Giove segretario Cgil Emilia-Romagna, Francesca Re David segretaria nazionale Fiom Cgil, Maurizio Landini segretario nazionale Cgil (in video). Interverranno anche i rappresentanti della Rsu Fiom/Cgil e a seguire le conclusioni di Samuele Lodi segretario Fiom Cgil Emilia-Romagna.