Un 25 Aprile al femminile con Laura Morante e Nada

Sono molte, nonostante la pandemia, le iniziative per celebrare il 76° della Liberazione a Carpi: e sono state raggruppate sotto il titolo Bello ciao! - La Resistenza delle Donne, perché il Comune, insieme a enti e associazioni coinvolti, ha voluto declinare al femminile gli appuntamenti del 2021, per ricordare il contributo delle italiane nella lotta al nazi-fascismo.

0
495

Sono molte, nonostante la pandemia, le iniziative per celebrare il 76° della Liberazione a Carpi: e sono state raggruppate sotto il titolo Bello ciao! – La Resistenza delle Donne, perché il Comune, insieme a enti e associazioni coinvolti, ha voluto declinare al femminile gli appuntamenti del 2021, per ricordare il contributo delle Italiane nella lotta al nazi-fascismo. Da qui l’inversione di genere nel titolo dato al programma: un richiamo al più celebre canto resistenziale immaginando però una partigiana rivolgersi a un uomo (al contrario della canzone). Questo nell’anno in cui ricorre anche il 75° del voto effettivo alle donne, con le prime elezioni a suffragio universale (le amministrative del marzo 1946). Rispetto al 2020, è confermata la cerimonia mattutina senza pubblico il 25, ospite questa volta la Vice-Presidente della Giunta regionale Elly Schlein; fra le novità del programma spiccano la presentazione del fumetto Donna, moglie, madre, partigiana – ispirato alla vita di Gabriella Degli Esposti, la partigiana Balella – trasmessa in streaming il 24 con il presidente della Regione Stefano Bonaccini e la figlia di Gabriella; il reading Suite francese, dal romanzo di Irène Némirovsky, con Laura Morante e Carlo Guaitoli al piano (coprodotto dal Teatro Comunale, streaming dal 25); uno speciale televisivo di TRC il 30 aprile con canzoni di Nada (anche questo registrato sul palcoscenico cittadino), che sarà trasmesso su tutti i canali dell’emittente, terrestri e satellitari. Poi proiezioni a tema – sempre on-line se non cambiano nel frattempo le norme anti-contagio – come il docu-film Libere di Rossella Schillaci (il 21 alle 20).

Il 22 aprile alle 19,30, in Consiglio comunale, sarà invece ricordato il fatidico marzo 1946, quando le carpigiane, come tutte le donne d’Italia, al pari dei maschi poterono esercitare il diritto di voto concretamente, grazie alle norme approvate un anno prima. Lo stesso giorno, alle 18, la Fondazione Fossoli proporrà la conferenza Le donne nel regime fascista, mentre il 25, alle 14:30, è previsto dal Campo di Fossoli il messaggio Aurora di un mondo migliore.

Il cartellone, alla cui costruzione hanno partecipato vari assessorati comunali e numerosi enti e associazioni, prevede poi conferenze e seminari a completare una ricca settimana resistente: nelle riunioni preparatorie del programma di Bello ciao! – La Resistenza delle Donne è stato coinvolto infatti il Tavolo della Memoria, che comprende Fondazione Fossoli, Istituto Storico di Modena, associazioni di arma, scuole, Centri sociali, ARCI, Università Libera Età Natalia Ginzburg, CAI, Associazione Venezia Giulia e Dalmazia. Il fumetto su Gabriella Degli Esposti è realizzato da Carpicomix con il sostegno di: Regione Emilia-Romagna; Comuni di Carpi, Castelfranco Emilia, Nonantola, San Cesario, Valsamoggia; Fondazione Cassa Risparmio di Carpi e Fondazione Cassa di Risparmio di Modena; ANPI, ARCI, CGIL, CIF, COOP Alleanza 3.0 e UDI.