Uccisa ai Caraibi: resta in carcere presunto mandante

La decisione del tribunale superiore dominicano

0
740

Resta in carcere Jacopo Capasso, il 44enne toscano indagato per l’omicidio di Claudia Lepore, la 59enne di Carpi, trovata morta nel frigorifero della sua abitazione a Santo Domingo lo  scorso gennaio. Secondo gli inquirenti, Capasso sarebbe uno dei mandanti del delitto, insieme all’altra modenese Ilaria Benati. Ieri il tribunale superiore dominicano ha confermato la misura cautelare per Capasso che aveva impugnato il provvedimento. “Il processo – sostengono Enrico Aimi e Giulia Giusti, avvocati dei parenti della vittima – sta evidenziando ciò che avevamo sostenuto fin dall’inizio, vale a dire che le indagini portano tutte verso un’unica verità inquietante: quella di un delitto orrendo e premeditato con particolare lucidità. Riceveremo a breve, dai nostri corrispondenti, la motivazione che riteniamo utile anche per una prognosi sull’altra udienza, quella che riguarda Ilaria Benati. Ancora presto per esprimere un sentimento di piena soddisfazione, sappiamo quali sorprese riservano i processi penali ma, ora, il quadro si fa più nitido”, aggiungono Aimi e Giusti.