Il Meucci in campo contro i cambiamenti climatici

Il Meucci in campo martedì 23 marzo, nella giornata mondiale della meteorologia, contro i cambiamenti climatici. L’intera giornata di scuola sarà dedicata all’analisi dei mutamenti climatici in corso e alla proposta di soluzioni per invertire la rotta. Docente d’eccezione per tutta la giornata il noto meteorologo Luca Lombroso.

0
432
il meteorologo Luca Lombroso

L’Istituto Meucci di Carpi in campo martedì 23 marzo, nella giornata mondiale della meteorologia, contro i cambiamenti climatici. L’intera giornata di scuola sarà dedicata all’analisi dei mutamenti climatici in corso e alla proposta di soluzioni per invertire la rotta.

“Perché il clima sta cambiando? É possibile prevederne gli sviluppi? E come possiamo proteggerci dagli eventi più impattanti?”. A queste e altre domande degli studenti risponderà come docente d’eccezione Luca Lombroso, meteorologo AMPRO presso l’Osservatorio Geofisico del DIEF – Dipartimento di Ingegneria Enzo Ferrari. Il noto meteorologo intratterrà gli oltre 1000 studenti dell’istituto andando alla scoperta delle cause dei cambiamenti climatici in atto e delle possibili conseguenze che questo comporterà nel breve-medio termine. Importante per la scuola allargare lo sguardo oltre il Covid e la pandemia e tornare a mettere al centro dell’attenzione gli effetti globali dell’inquinamento (sono 60mila i morti ogni anno per polveri sottili solo nella pianura padana)  e gli impatti che i cambiamenti climatici potranno avere sulle nostre vite e le possibilità per costruire, con il contributo di tutti, un mondo migliore. La giornata proseguirà nel pomeriggio alle 19 con l’incontro per docenti e genitori organizzato da Meteored, sempre con Luca Lombroso, Oceani, tempo, clima ed eventi estremi: tutto è connesso.