Parte il cantiere di San Nicolò

Ci sono gli operai che stanno delimitando l’area del cantiere

0
292

Ci sono gli operai che stanno delimitando l’area del cantiere: a distanza di nove anni dal terremoto partono i lavori nella chiesa di San Nicolò all’angolo tra via Berengario e via Guido Fassi. Il Raggruppamento Temporaneo di Imprese “Mulinari – CSM – Carraro” ha iniziato le operazioni per allestire il cantiere per effettuare l’intervento di miglioramento anti-sismico e ripristino dei danni provocati dalle scosse del 2012: a queste tre aziende è stato affidato l’appalto di oltre 1,4 milioni

Dopo gli interventi di consolidamento strutturale delle murature in elevazione, di parte delle volte e delle coperture si procederà con il restauro degli intonaci decorati danneggiati dal terremoto nove anni fa. I lavori sono articolati in due appalti distinti: il primo appunto per le opere edili di miglioramento sismico, il secondo per restaurare l’apparato decorativo interno alla chiesa. Nel complesso la spesa risulta di 2,8 milioni, dei quali 1,3 finanziati dalla Regione con stanziamenti relativi ai piani della ricostruzione, e 1,5 dal Comune con fondi assicurativi.