L’Emilia Romagna resta arancione

L’indice di trasmissibilità scende a 0.97 ma, spiega la Regione Emilia Romagna in una nota stampa, “dopo una sola settimana la nostra regione non può tornare a essere in zona gialla. L'Rt inferiore a 1 dovrà essere confermato anche nella settimana entrante”.

0
649

In regione scende l’indice di trasmissibilità: l’Rt questa settimana in Emilia Romagna è di 0.97, rispetto all’1.13 di venerdì scorso. Le nuove soglie di rischio fissate dall’ultimo Dpcm del Governo prevedono la zona arancione con un Rt al di sopra di 1 e rossa al di sopra di 1,25, e che per scendere alla fascia di rischio inferiore bisogna avere per almeno due settimane consecutive un Rt inferiore al limite previsto.
“La nostra regione, quindi, – spiega la Regione Emilia Romagna in una nota stampa – dopo una sola settimana non può tornare a essere in zona gialla. L’Rt inferiore a 1 dovrà essere confermato anche nella settimana entrante, detto che vi sono poi altri parametri che la Cabina di regia nazionale e il Ministero della Sanità valutano per l’assegnazione delle fasce di rischio alle regioni, a partire da quelli sul sistema sanitario (occupazione posti letto nei reparti Covid, in terapia intensiva…)”.