Cordoglio per la morte di suor Gabriellina Morselli missionaria in Tanzania

Nella mattinata di oggi, martedì 19 gennaio, a Iringa in Tanzania, è spirata suor Gabriellina Morselli, 98 anni, consacrata da 75 anni nell’istituto delle Missionarie della Consolata. Esprimendo le più sentite condoglianze ai familiari, il Centro Missionario di Carpi pregherà in suffragio di suor Gabriellina nella Santa Messa che sarà celebrata venerdì 29 gennaio, alle 18.30, nell’aula liturgica della Madonna della Neve a Quartirolo.

0
557

Nella mattinata di oggi, martedì 19 gennaio, a Iringa in Tanzania, è spirata suor Gabriellina Morselli, 98 anni, consacrata da 75 anni nell’istituto delle Missionarie della Consolata. Circondata dall’affetto e dalla riconoscenza delle consorelle e delle “sue” ragazze, la religiosa è spirata serenamente nella missione a cui ha donato 65 anni di infaticabile servizio.
Nata a Limidi di Soliera nell’aprile 1922, entrò ventenne tra le Missionarie della Consolata di Torino, per essere inviata nel 1956 in Tanzania. Qui si è impegnata a lungo per i malati e i bisognosi, rivolgendo, nello stesso tempo, un’attenzione materna ai bambini orfani o “di strada” – in particolare le ragazze -, per i quali si è adoperata con vari progetti per dare loro ospitalità, istruzione e formazione professionale, in modo da sottrarli allo sfruttamento e alla criminalità. Attività che ha potuto svolgere anche grazie al sostegno del Centro Missionario Diocesano, delle associazioni Insieme per le Missioni e Volontari per le Missioni, oltre che delle parrocchie e di tanti amici della Diocesi. Negli ultimi anni, pur non essendo più in prima linea, per il tramite della consorella suor Virgiliana, ha continuato a seguire i suoi progetti, accompagnandoli con la preghiera.
“I missionari – così ebbe a dichiarare la religiosa – non sono forse degli illusi che combattono una battaglia persa già prima di iniziarla? Io, invece, credo che la sola presenza sia già un valore. Certo non risolveremo molti problemi, ma vediamo che vogare controcorrente sia la nostra precisa missione: donare speranza, amore; aiutare, informare correttamente, prodigarsi perché i giovani possano studiare, aiutare gli orfani, le vedove in modo creativo; fare piccoli progetti a misura dei loro doni e capacità… Tutto questo può provocare un’inversione di rotta in modo positivo. Sono quelle famose piccole gocce d’amore che, se non fanno rumore, possono tuttavia cambiare la vita di tanti fratelli e sorelle”.
Le esequie saranno celebrate venerdì 22 gennaio in Tanzania, alla presenza del Vescovo diocesano.
Esprimendo le più sentite condoglianze ai familiari, il Centro Missionario di Carpi pregherà in suffragio di suor Gabriellina nella Santa Messa che sarà celebrata venerdì 29 gennaio, alle 18.30, nell’aula liturgica della Madonna della Neve a Quartirolo.