Il vescovo Castellucci prende possesso della Diocesi di Carpi

Per consentire a tutti i fedeli della Diocesi di seguire la celebrazione che si terrà il 1° gennaio, alle 18, in Cattedrale, è prevista la diretta televisiva su TVQUI (canale 19 digitale terrestre).

0
490

Dopo l’annuncio del 7 dicembre scorso dell’elezione di monsignor Erio Castellucci a vescovo della Diocesi di Carpi è stato fissato per il 1° gennaio l’inizio ufficiale del ministero pastorale alla guida della Chiesa carpigiana secondo le norme previste dal Diritto, attraverso i riti specifici della “presa di possesso” della Diocesi. Questo momento è importante perché segna l’inizio ufficiale di un ministero episcopale ordinario e conferma così la successione apostolica nella nostra Chiesa locale, di cui monsignor Castellucci è il 19° vescovo. Il rito è previsto nel corso della celebrazione che si terrà nella Cattedrale di Carpi, venerdì 1° gennaio, alle 18, solennità della Madre di Dio e Giornata Mondiale della Pace.

“Raccogliendo un desiderio comune – ha affermato il vicario generale monsignor Gildo Manicardi – esprimo la speranza che, in seguito, si possa fare una festa di popolo per sottolineare l’inizio dell’episcopato ordinario di monsignor Erio Castellucci e per ringraziarlo della generosa premura con cui ci ha guidato nei lunghi mesi (quasi un anno e mezzo!) di amministrazione apostolica. Proprio la sua attenzione e il suo giudizio hanno suggerito il mantenimento della Diocesi. Speriamo che una data valida per questa festa possa essere, a fine giugno, chissà forse nella solennità degli Apostoli Pietro e Paolo”.

Nel rispetto delle norme vigenti legate alla “zona rossa”, in vigore fino al 6 gennaio per prefestivi e festivi, per consentire a tutti i fedeli della Diocesi di seguire la celebrazione di inizio del ministero del vescovo Erio è prevista la trasmissione in diretta televisiva su TVQUI (canale 19 del digitale terrestre e in streaming su tvqui.it). Per l’occasione sarà attivato anche il servizio di traduzione simultanea nella lingua dei segni per le persone non udenti.