“Nessuno li voleva, adesso sono la mia vita”

Alessio Proietti, titolare del negozio di moda uomo Prince in Corso A. Pio, 57 ha adottato tre cani negli ultimi tre anni, salvandone due da situazioni di degrado.

0
1749
Alessio Proietti con Edin

Edin, un dolcissimo chihuahua di due anni e mezzo che era stato rifiutato dai proprietari di una cucciolata perché aveva un occhio diverso dall’altro è stato adottato da Alessio Proietti, titolare del negozio di moda uomo Prince in Corso A. Pio, 57 che, negli ultimi tre anni, oltre a Edin ha adottato anche Kiko, di quattro anni, e Chanel, di tre e mezzo, salvando quest’ultima da una situazione di degrado che la vedeva malmessa e malnutrita.

Alessio con Ilaria e Rudy

Cosa ti ha spinto ad adottare i tuoi tre cani?

“Sono cani senza pedigree che ho adottato perché profondamente colpito dalle loro storie di emarginazione e incuria. Nella mia vita ho conosciuto molti cani, compreso il mio Rudy che amavo moltissimo e che è morto due anni fa, ma che continuerà sempre a vivere dentro di me. Gli incontri con loro sono sempre stati luminosi, al contrario di quelli con certe persone che spesso si sono rivelati bui. L’amore di un cane è veramente incondizionato e immutabile. Per questo non tollero le ingiustizie e i maltrattamenti nei loro confronti”.

Che rapporto hai con loro?

“In questi tre anni sono diventati come dei figli per me e mia moglie Ilaria che li cura amorevolmente insieme a me ogni giorno. Negli ultimi due anni abbiamo rinunciato anche alle ferie per il loro bene, perché i viaggi in auto sono fonte di stress per i cani, e non riuscirei ad allontanarmi da loro nemmeno per una notte, neanche affidandoli a una persona di mia fiducia. Pertanto, in estate ci limitiamo ad andare qualche ora in piscina pur di non separarcene per lungo tempo e di farli stare bene. Tutti e tre adorano le coccole in casa più delle lunghe passeggiate all’aperto, e noi ci adeguiamo. Tra i tre la più gelosa è Chanel che non può fare a mano di starmi vicino e di essere protettiva e affettuosa nei miei confronti, anche se il rapporto tra loro è molto bello. Sono come fratelli che si vogliono bene: giocano e stanno insieme con qualche bisticcio ma senza conflitti e noi, tutti insieme, siamo una famiglia a due piedi e quattro zampe”.

Chiara Sorrentino