Carpi verso un Regolamento del Verde Pubblico-Privato

La Giunta sta preparando un documento, da portare in Consiglio Comunale, per arrivare all'adozione di un Piano Urbano del Verde e di un Regolamento del Verde Pubblico-Privato.

0
536

La Giunta sta preparando un documento, da portare in Consiglio Comunale, per arrivare all’adozione di un Piano Urbano del Verde e di un Regolamento del Verde Pubblico-Privato.
“L’iter è iniziato – spiega Riccardo Righi, Assessore all’Urbanistica e all’Ambiente – in questi giorni negli uffici tecnici si è lavorato per predisporre un documento d’indirizzo che sarà presto sottoposto al vaglio del Consiglio Comunale. Per gestire al meglio una risorsa occorre conoscerla e pianificarla con attenzione e lungimiranza: da questo presupposto vogliamo avviare un percorso di pianificazione strategica del verde urbano, e di regolamentazione sia pubblica sia privata”.
Sul piano organizzativo, il 31 di dicembre è previsto l’arrivo del Responsabile dell’Ufficio di Piano e del nuovo Dirigente all’Urbanistica, mentre l’avvio del nuovo strumento urbanistico (PUG) è alle porte, “ragione che trova la necessità di aprirsi su tutti i fronti di concertazione del territorio, come il Piano dei Servizi, il Piano del Traffico o il Piano del Verde, in modo da dare sempre più slancio alla città di domani. Il Piano Urbano del Verde dovrà partire da un quadro conoscitivo derivante dal censimento in corso di affidamento, sviluppando poi un piano di indirizzo e norme tecniche di attuazione, con priorità al requisito di mitigazione e adattamento ai cambiamenti climatici”.
La volontà della Giunta è lavorare in modo partecipato, coinvolgendo nella pianificazione tutti i soggetti interessati: partire con la presentazione di un documento in Consiglio per passare poi da organismi preposti come la Consulta Ambiente e tavoli di concertazione con cittadini e portatori di interesse.