A Soliera un nuovo Ospedale di Comunità

Covid - Individuati 21 posti letto all’interno della CRA Focherini e Marchesi, con ingressi e spazi separati.

0
1899
Lucio Saltini Assessore ai servizi sociali del Comune di Soliera, Stefania Ascari, Direttore del Distretto di Carpi, Roberto Solomita, Sindaco di Soliera, Antonio Brambilla, Direttore Generale Azienda USL di Modena, Alberto Bellelli, Assessore ai servizi sociali dell’Unione Terre d’Argine

Dopo quello di Novi, è operativo un nuovo Ospedale di Comunità (OsCo), individuato in un’ala distaccata della Casa Residenza Anziani Focherini e Marchesi di Soliera. La struttura ha ingresso indipendente e locali totalmente separati da quelli della CRA: il personale, formato da operatori sanitari dell’Azienda Usl di Modena (infermieri, OSS, fisioterapisti e medici geriatri), e i pazienti non condivideranno alcuno spazio con gli operatori e gli ospiti della struttura residenziale per anziani, così come i fornitori, che avranno due accessi dedicati.

L’equipe Osco Soliera: al centro la dottoressa Marina Turci (geriatra), insieme a OSS e infermieri

Dotato di 21 posti letto dedicati all’assistenza intermedia, a conduzione prevalentemente infermieristica, nel nuovo OsCo saranno ricoverati pazienti che non presentano patologie acute, che hanno bisogno di cure difficilmente gestibili a domicilio o hanno malattie croniche che richiedono controlli periodici e terapie particolari: in una fase iniziale, la struttura accoglierà esclusivamente pazienti positivi al Coronavirus.