La Protezione Civile spiega cosa fare in caso di alluvione

Anche Carpi parteciperà domenica 11 a Io non rischio la campagna nazionale per le buone pratiche di protezione civile, quest’anno in versione social-media: dalle 8 alle 19 infatti, il Gruppo Comunale Volontari Protezione Civile (Gcpc) dialogherà con i cittadini sulla pagina Facebook “Protezione Civile Carpi”, per parlare di prevenzione e autoprotezione in caso di alluvione.

0
286

Anche Carpi parteciperà domenica 11 a Io non rischio la campagna nazionale per le buone pratiche di protezione civile, quest’anno in versione social-media: dalle 8 alle 19 infatti, il Gruppo Comunale Volontari Protezione Civile dialogherà con i cittadini sulla pagina Facebook Protezione Civile Carpi, per parlare di prevenzione e autoprotezione in caso di alluvione. Promossa dal Dipartimento nazionale di Protezione civile, volontariato di protezione civile, istituzioni e mondo della ricerca scientifica, l’annuale campagna ha lo scopo di diffondere la cultura della prevenzione e sensibilizzare, nel caso carpigiano, i concittadini sul rischio alluvione.
La novità di questa decima edizione è che  non si svolgerà in piazze vere ma, causa l’emergenza Covid-19, nelle “piazze” digitali dei social media: i volontari pertanto incontreranno i cittadini attraverso pagine Facebook, sui canali Instagram e Youtube, con materiali informativi e comunicativi per far conoscere in modo più approfondito i rischi e i comportamenti più corretti di autoprotezione da mettere in pratica.
Questo il programma carpigiano:
Ore 8:00 – Post di benvenuto e apertura piazza con intervento del responsabile di piazza
Ore 10:00 – Intervista al Sindaco Alberto Bellelli e all’Assessore Mariella Lugli
Ore 11:00 – Intervento di Mauro Zanazzi, Responsabile del Servizio Protezione Civile e Pronto Intervento del Comune di Carpi, sul Piano di Emergenza Comunale
Ore 12:00 – intervento di Giuliana Alimonti del Gcpc su Nuova modalità di allertamento idrometeo
Ore 15:00 – Trekking extraurbano virtuale alle casse di espansione del Secchia con intervento dell’ingegner Federica Pellegrini, Dirigente Tecnico di AIPO–DTI Emilia-Romagna Orientale
Ore 16:00 – post di simulazione monitoraggio argini a cura dei volontari del Gruppo Comunale
Ore 19:00 – saluti.