Claudio Lei presenta il suo romanzo Tu chi uccideresti?

Alle 21, presso la Caffetteria del Teatro Storchi di Modena, l’autore presenterà il suo noir ambientato in una Modena in cui imperversa un pericoloso serial killer, generando attraverso la scia dei propri delitti reazioni imprevedibili.

0
396
Claudio Lei

Un serial killer si aggira per una Modena dalle tinte fosche come non mai, seminando morte tra portici, piazze e fontane: un rituale macabro che non intende celarsi, ma al contrario sfrutta i nuovi media per diffondere i propri messaggi d’odio e vendetta.
Anziché essere terrorizzati, però, gli abitanti lo acclamano: le sue vittime sono infatti gli odiati membri della cosiddetta ‘casta’. Politici, speculatori, giudici e altre personalità presenti sulla scena pubblica e considerati intoccabili, chiacchierati per le proprie discusse condotte, vengono perseguitati da questo principe delle tenebre 2.0, dando così l’avvio a un’insanguinata stagione di vendette, cavalcata dagli imprenditori dell’odio, determinati ad approfittare del consenso che l’assassino riscuote presso i cittadini, indifferenti all’imbarbarimento che potrebbero causare.
Questo l’incipit di Tu chi uccideresti? Errori senza assoluzione, il nuovo romanzo giallo di Claudio Lei, il primo di una trilogia del brivido abientata proprio nella città della Ghirlandina e nei suoi dintorni, che sarà presentato per la prima volta ai lettori domani, mercoledì 7 ottobre, alle  21, presso la Caffetteria del Teatro Storchi, al civico 1 di viale Martiri della Libertà.
Quella raccontata nelle pagine di Claudio Lei è una storia tutta italiana, in cui pochi ci guadagnano, molti ci rimettono e tutti gli altri credono di essere gli unici ad aver capito come stanno le cose.
Tutto il ricavato della vendita delle copie del romanzo sarà devoluto in beneficenza al personale sanitario impegnato a fronteggiare il Covid-19.