Il referendum non ferma le lezioni al liceo Fanti

Pur di non sospendere le lezioni si attiverà nelle giornate di sabato 19, domenica 20 e lunedì 21 settembre la modalità della didattica a distanza come conferma la preside Alda Barbi.

0
756

La scuola è ricominciata da una settimana e già è costretta a fermarsi: il 20 e 21 settembre infatti molte aule delle saranno sede di seggio per il referendum. Pochissime le amministrazioni che hanno cercato soluzioni e spazi alternativi. Tra queste c’è Correggio, dove nessun seggio sarà allestito nelle scuole.

Al Liceo Fanti di Carpi, sede di due sezioni elettorali, pur di non sospendere le lezioni si attiverà nelle giornate di sabato 19, domenica 20 e lunedì 21 settembre la modalità della didattica a distanza come conferma la preside Alda Barbi.

Sulla scorta dell’esperienza maturata durante il lockdown e in base alle linee guida ministeriali che sollecitano la didattica digitale integrata, “abbiamo deciso – spiega la preside  –  di fare tre giorni di didattica a distanza e quindi i ragazzi saranno a casa ma faranno lezione online regolarmente. Ovviamente i docenti potranno venire a scuola a trasmettere se hanno necessità. Questo per la sicurezza di tutti. Quest’anno i limiti dettati dalle norme di sicurezza ci hanno imposto di lasciare a casa i ragazzi ma noi continuiamo la normale progettazione didattica anche perché i ragazzi sono partiti con tanta voglia di fare e anche noi”.