Trasporto scolastico: ecco le nuove regole di utilizzo dei mezzi

Confermati gli orari dello scorso anno con rinforzi alle corse dirette ai Poli scolastici. Personale SETA alle principali fermate per orientare i ragazzi. Sulla gran parte dei mezzi sarà ripristinato l’accesso a bordo dalla porta anteriore. Permane l’obbligo di distanziamento alle fermate, per salire a bordo è obbligatorio l’uso della mascherina. Su ogni mezzo la capienza massima consentita sarà evidenziata da appositi avvisi.

0
603

Col suono della campanella, il 14 settembre, torna in vigore l’orario scolastico del trasporto pubblico per i servizi urbani di Modena, Carpi e Sassuolo e per il servizio extraurbano. Restano invariati, rispetto allo scorso anno, gli orari delle corse in arrivo e in partenza dai diversi poli scolastici. Si conferma l’arrivo entro le 8 per l’ingresso alle scuole da tutte le località, la mattina, e l’uscita nelle fasce orarie delle 12, 13 e 14. Confermati i collegamenti pomeridiani esistenti. Previste circa 120 corse aggiuntive per aumentare la disponibilità di posti complessiva, portata all’80% dalla recente normativa legata al distanziamento per l’emergenza Covid. Grazie alle risorse supplementari garantite dalla Regione Emilia Romagna il servizio verrà potenziato sulle direttrici extraurbane a maggiore frequentazione dirette ai Poli scolastici di Modena, Carpi, Castelfranco, Sassuolo, Vignola, Pavullo, Maranello, Mirandola e Finale Emilia, oltre che sui principali collegamenti urbani diretti ai Poli scolastici di Modena, Carpi e Sassuolo. Le corse aggiuntive saranno effettuate anche mediante l’impiego di mezzi gestiti da operatori privati, abilitati a svolgere servizio di linea.
Nel primo mese di lezione gli orari di entrata e uscita degli studenti saranno provvisori. Si dovranno quindi attendere gli orari definitivi per verificare con efficacia l’assetto del servizio. aMo, in collaborazione con SETA, effettuerà un costante monitoraggio, per valutare la rispondenza dell’offerta programmata alle effettive esigenze dell’utenza e valutare, se possibile, l’adozione di correttivi e rimodulazioni. Pur mantenendo un costante contatto con il mondo scolastico, le esigenze dei singoli istituti potrebbero in alcuni casi portare a organizzazioni orarie della didattica non del tutto armonizzate con gli orari delle corse programmate.

REGOLE DI UTILIZZO DAL 14 SETTEMBRE
Per salire a bordo resta obbligatorio indossare la mascherina; analoga prescrizione varrà per accedere alle biglietterie e alle sale di attesa delle autostazioni e nello stazionamento alle fermate, dove permane il distanziamento tra le persone. Si potrà salire sui mezzi solo fino al raggiungimento della capienza massima consentita, indicata da appositi avvisi esposti in corrispondenza delle porte.
Sulla gran parte dei mezzi (ovvero quelli dotati di paratia di separazione del posto guida) sarà ripristinato l’accesso a bordo dalla porta anteriore. In ogni caso, le operazioni di salita e discesa dovranno svolgersi in maniera ordinata ed evitando contatti ravvicinati, rispettando le indicazioni presenti sui singoli mezzi circa le porte da utilizzare e le modalità previste di salita e discesa; dopo l’ingresso a bordo e la validazione sarà importante liberare velocemente l’entrata e procedere lungo il mezzo anche per raggiungere il dispenser laddove già presente a bordo per l’igienizzazione delle mani.

ACQUISTO E VALIDAZIONE TITOLI DI VIAGGIO A BORDO
Sui mezzi dove sarà possibile salire a bordo dalla porta anteriore verranno ripristinate le validatrici: sarà quindi possibile validare i biglietti cartacei e convalidare le tessere. Sugli altri mezzi, invece, rimane l’obbligo di convalidare manualmente i biglietti cartacei (scrivendo, a penna, linea, data e ora). Su tutti i mezzi urbani ed extraurbani la vendita di biglietti da parte degli autisti rimane sospesa; parimenti permane l’obbligo di non avvicinarsi al conducente. Resta attiva, invece, la bigliettazione a bordo per mezzo delle macchinette automatiche su tutti i bus del servizio urbano (le macchinette non danno resto: si consiglia di munirsi di moneta adeguata).

PERSONALE SETA PRESENTE ALLE FERMATE A SUPPORTO DEGLI UTENTI
Per i primi giorni del servizio invernale, nelle principali fermate urbane ed extraurbane sarà presente personale a supporto dell’utenza e con compiti di informazione, controllo degli accessi e promozione della sicurezza.

MONITORAGGIO
L’utilizzo dei sistemi di videosorveglianza di bordo già installati su larga parte della flotta, nel rispetto e con l’informativa data ai fini della normativa sulla privacy, continua a consentire alla centrale operativa di Seta, anche su segnalazione dei conducenti, una verifica visiva in tempo reale dei carichi e dei comportamenti a bordo, per attivare un pronto intervento ed effettuare segnalazioni alle Forze dell’Ordine per eventuali emergenze.
Inoltre Seta, in collaborazione con l’Università di Modena e Reggio Emilia nell’ambito del progetto regionale IoMiMuovo, sta avviando una sperimentazione che consentirà – in prospettiva – di monitorare automaticamente i carichi presenti a bordo dei mezzi, grazie all’implementazione delle funzioni dei sistemi di videosorveglianza. Verranno infatti installati alcuni prototipi che, applicando specifici algoritmi alle immagini acquisite dalle telecamere interne, potranno determinare il livello di riempimento del mezzo e segnarlo alla centrale operativa di Seta.