Il Carpi passa di mano

Questione di formalità, poi il Carpi passerà dalle mani di Stefano Bonacini a quelle della cordata "veneto-carpigiana" capitanata da Simone Morelli. 

0
1566
Simone Morelli

Questione di formalità, poi il Carpi passerà dalle mani di Stefano Bonacini a quelle della cordata “veneto-carpigiana” capitanata da Simone Morelli.
Nella giornata di ieri, mercoledì 19 agosto, presso un notaio di Mirandola, i due gruppi societari si sono incontrati e, dopo oltre sei ore di “meeting”, hanno posto le basi definitive per il passaggio del Carpi Fc. Presente all’incontro anche il nuovo tecnico, che erediterà il timone di Giancarlo Riolfo: Sandro Pochesci. Allenatore romano, classe ’63, Pochesci è reduce dalle recenti esperienze vissute al timone di Ternana, Casertana e Bisceglie. Allenatore dalla “battuta facile”, ha abituato il pubblico a un calcio offensivo e spettacolare.
Prevista per la giornata di oggi la definizione della trattativa con il futuro Presidente impegnato nella consegna degli ultimi documenti da recapitare sia alla proprietà uscente che agli uffici della Lega di Serie C a Firenze.
La road map del nuovo Carpi vede in calendario una conferenza stampa, con location ancora da definire, lunedì 24 agosto. Nella medesima giornata dovrebbero iniziare anche le visite ai calciatori sotto contratto, in vista dell’avvio ufficiale della stagione 2020-2021. Al momento pare non sia previsto nessun ritiro bensì un lavoro atletico intenso che sarà realizzato presso l’antistadio.
MERCATO – Al momento la nuova società non parla di cessioni: Mister Pochesci vuole avere la possibilità di potersi confrontare con i calciatori sotto contratto e, solo dopo tale colloquio, sarà stilata una lista di partenti e conseguentemente anche di operazioni in entrata da intavolare.
Enrico Bonzanini