La musica è libertà

Compositore, pianista e performer, il quarantenne carpigiano vive e lavora a Milano ormai da sei anni e lì ha trovato la propria strada. Il videoclip Freedom ambientato in Piazza Duomo è stato pubblicato in occasione della Giornata Mondiale della Musica e rappresenta la voglia di ripresa di una vita normale.

0
582

Freedom è un’esperienza da vivere.

Scriverne pare persino riduttivo. Al pianoforte Luca Morelli, che travolge e fa vibrare l’anima, mentre scorrono le immagini di Piazza Duomo a Milano con il loro forte impatto visivo. Il videoclip Freedom è stato pubblicato in occasione della Giornata Mondiale della Musica e rappresenta la voglia di ripresa di una vita normale. “Freedom – ci dice Morelli – mostra come dopo molto tempo di chiusura si possa ricominciare a frequentare la Piazza, centro di incontro dei cittadini di tutto il mondo, e si possa ritornare a suonare in pubblico: Freedom vuole essere un simbolo e un augurio per tutti i musicisti del mondo”. Compositore, pianista e performer, il quarantenne carpigiano vive e lavora a Milano ormai da sei anni e lì ha trovato la propria strada. Nel 2009 assieme al musicista Andrea Costantini dà vita alla MorelliCostantini, casa di produzione audio-musicale e da oltre dieci anni collabora con alcune delle maggiori agenzie pubblicitarie (tra cui Havas, Ogilvy, Testa) e case di produzione cinematografica (Indiana, Mercurio) creando musiche per spot pubblicitari di importanti brand, come Danone, Intesa San Paolo, Nespresso, Reckitt Benckiser, Tecnogym. Specializzato in composizione di musiche per il cinema, il teatro e la pubblicità, Luca Morelli ha composto per la Marvel la musica del lancio europeo dell’ultimo Spiderman  e ha scritto, tra le altre, la colonna sonora per il cortometraggio Bashir, prodotto da Emergency e per il documentario Upper Story prodotto da Marakampa sugli studi che scienziati moderni insieme al Dalai Lama stanno portando avanti per sviluppare il benessere mentale.

“Contestualmente mi dedico al mio progetto musicale per diffonderlo in quelle regioni del mondo che maggiormente lo apprezzano: Freedom rientra in questa dimensione. Due anni fa ho pubblicato il mio primo album di piano-solo The Awakening e in uscita prossimamente c’è il mio secondo di disco, Freedom, appunto”.

Gli anni delle lezioni con la maestra Loretta Turci sono ormai lontani ma rimangono nel cuore di Luca Morelli che, dopo gli anni del Conservatorio a Carpi e poi a Mantova, ha partecipato allo stage organizzato dal Berklee College of Music di Boston perché la realizzazione di musiche da film con apparecchiature digitali è la sua vocazione. L’idea del videoclip di Freedom ambientato nella scenografica Piazza Duomo a Milano è di Morelli, “ma al Comune di Milano, che ha reso possibile tutto ciò, va il mio personale ringraziamento”. Ora la speranza è quella di poterlo apprezzare dal vivo a Carpi dove è cresciuto e si è formato. Le cornici per regalare le giuste atmosfere non ci mancano.

Sara Gelli