Coronavirus, 13.531 i casi positivi in Emilia Romagna, 412 in più di ieri

Coronavirus: 13.531 i casi positivi in Emilia Romagna, 412 in più di ieri. I pazienti in terapia intensiva sono 351, 18 in più di ieri. I decessi arrivano a 1.538: 95 in più. Modena oggi arriva a quota 2.137 (43 in più) di cui 6 a Carpi che giunge a 304 positivi (di cui 296 residenti alla Corte dei Pio), mentre i decessi nella nostra città sono già 25). “Quelli di oggi sono dati moderatamente positivi - ha sottolineato il commissario ad acta per l’Emergenza Coronavirus, Sergio Venturi - ma abbiamo bisogno di ulteriori conferme. Oggi registriamo 412 casi in più di ieri, un numero mai stato così basso ma nessuno si illuda. Io per primo. Dei 1.551 test fatti ieri, e aggiungo che non abbiamo code nei laboratori, solo 412 sono positivi, nemmeno un terzo. Domani aspettiamo una conferma di questo calo forte”.

0
1384

Sono 13.531 i casi di positività al Coronavirus, 412 in più di ieri.
“Quelli di oggi sono dati moderatamente positivi – ha sottolineato il commissario ad acta per l’Emergenza Coronavirus, Sergio Venturi – ma abbiamo bisogno di ulteriori conferme. Oggi registriamo 412 casi in più di ieri, un numero mai stato così basso ma nessuno si illuda. Io per primo. Dei 1.551 test fatti ieri, e aggiungo che non abbiamo code nei laboratori, solo 412 sono positivi, nemmeno un terzo. Domani aspettiamo una conferma di questo calo forte”.
Complessivamente, sono 5.896 le persone in isolamento a casa, poiché presentano sintomi lievi, che non richiedono cure ospedaliere, o risultano prive di sintomi (170 in più rispetto a ieri); relativamente contenuto – come si sta verificando negli ultimi giorni – l’aumento di quelle ricoverate in terapia intensiva, che sono 351, 18 in più rispetto a ieri. I decessi sono purtroppo passati da 1.443 a 1.538: 95, quindi, quelli nuovi, di cui 69 uomini e 26 donne.
Per quanto riguarda i decessi, per la maggior parte sono in corso approfondimenti per verificare se fossero presenti patologie pregresse. I nuovi decessi riguardano 21 residenti nella provincia di Piacenza, 25 in quella di Parma, 12 in quella di Reggio Emilia, 14 in quella di Modena, 16 in quella di Bologna, 2 in quella di Ravenna, 4 in quella di Rimini, 1 decesso si riferisce a un residente fuori regione. Pertanto, nessun nuovo decesso si registra nel territorio imolese, nella provincia di Ferrara né in quella di Forlì-Cesena.
Salgono le guarigioni, che raggiungono quota 1.227 (86 in più rispetto a ieri), 926 delle quali riguardano persone “clinicamente guarite”, divenute cioè asintomatiche dopo aver presentato manifestazioni cliniche associate all’infezione; 301 quelle dichiarate guarite a tutti gli effetti perché risultate negative in due test consecutivi.
Questi i casi di positività sul territorio: Piacenza 2.516 (41 in più rispetto a ieri), Parma 1.859 (50 in più), Reggio Emilia 2.208 (62 in più), Modena oggi arriva a quota 2.137 (43 in più) di cui 6 a Carpi che giunge a 304 positivi (di cui 296 residenti alla Corte dei Pio), mentre i decessi nella nostra città sono già 25), Bologna 1.619 (115 in più), Imola 253 (14 in più), Ferrara 306 (6 in più), Ravenna 568 (15 in più), Forlì-Cesena 683 (di cui 343 a Forlì, 25 in più rispetto a ieri, e 340 a Cesena, 16 in più), Rimini 1.382 (25 in più).

Perchè Modena cresce? “Perchè siamo ancora in una fase di picco. La situazione – spiega Venturi – in Regione è differente e non omogenea tra le varie province. Si arriverà in modo scaglionato ai contagi zero.
Dopodiché continueremo ad avere il fucile imbracciato per individuare tempestivamente eventuali nuovi casi”.

Da Piacenza a Rimini, continua senza sosta il lavoro all’interno della rete ospedaliera per attuare il piano di rafforzamento dei posti letto disposto dalla Regione. Da ieri a oggi, sono stati allestiti altri 21 posti letto per i pazienti colpiti da Coronavirus, che complessivamente passano da 4.995 a 5.016, tra ordinari (4.475) e di terapia intensiva (541).
In queste ore, dal Dipartimento nazionale della protezione civile sta arrivando un significativo quantitativo di dispositivi di protezione individuale di vario tipo; sono attualmente in corso l’inventariazione e la distribuzione, che sarà rendicontata domani nel consueto aggiornamento pomeridiano.