Due i medici anestesisti dell’Ospedale di Baggiovara contagiati: le contromisure dell’Ausl

Sui due medici anestesisti dell’Ospedale di Baggiovara positivi al coronavirus è intervenuta la dottoressa Elena Vecchi, responsabile dell’Igiene Ospedaliera dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Modena.

0
2617
Elena Vecchi

Sui due medici anestesisti dell’Ospedale di Baggiovara positivi al coronavirus è intervenuta la dottoressa Elena Vecchi, responsabile dell’Igiene Ospedaliera dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Modena. “Il primo medico – spiega la Vecchi – è stato contagiato a un convegno tenutosi a Piacenza. Appena ha avvertito i sintomi si è auto allontanato e le stesse misure sono state adottate da tutti i contatti addirittura prima di avere il risultato del tampone, risultato poi positivo, avendo il medico preso parte a una situazione altamente sospetta. Successivamente è emerso il caso di questa seconda collega positiva: ancor prima dell’esito del tampone, abbiamo messo in quarantena operatori sanitari e pazienti”.
Per quanto riguarda i pazienti entrati in contatto con i due professionisti, la dottoressa Elena Vecchi spiega che “alcuni sono pazienti ambulatoriali identificati e tracciati dall’Igiene Pubblica. Ve ne sono poi pochi ricoverati da noi, messi in sorveglianza e di cui si valutano costantemente i sintomi per un eventuale tampone. Finora nessuno è risultato positivo, anzi la maggior parte è asintomatica”.