Tra cinema e magia

Sabato 18 gennaio, alle 17 e alle 21, all’Auditorium San Rocco, va in scena lo spettacolo Cinémagique, secondo appuntamento di Rocambolika.

0
318

Cinema a magia per il secondo appuntamento di Rocambolika. Miraggi magie e altre diavolerie, la rassegna d’intrattenimento ideata dalla Fondazione CR Carpi e offerta alle famiglie del territorio. Sabato 18 gennaio, alle 17 e alle 21, all’Auditorium San Rocco, va in scena lo spettacolo Cinémagique.

Un susseguirsi di sketch, illusioni e dirompente comicità per raccontare il percorso dell’umanità, dalle origini ai giorni nostri, attraverso il meraviglioso mondo ideato dai fratelli Lumière. Il cinema è infatti una delle magie inventate dall’uomo, dove i sogni si concretizzano in immagini e tutto diventa possibile, fin da sempre terreno fertile per gli illusionisti. Ed è da questo particolare connubio che i Disguido, al secolo Guido Marini e Isabella Zanivan, danno libero sfogo alla fantasia e allo stupore, in un susseguirsi di teatro visuale, dove tutto si trasforma, i significati si moltiplicano, nascono e muoiono personaggi bizzarri e surreali. Una I e una O giganti sovrastano la scena, mentre un punto rosso, naso di clown o palla gigante che sia, collega il susseguirsi di momenti scoppiettanti. Tra numeri di magia, trasformismo e parodie, si dipana una travolgente allegoria della vita, eseguita da due abilissimi performer, pluripremiati in Italia e all’estero e vincitori del Mandrake d’Or, l’Oscar della Magia. Una pièce surreale per meravigliare grandi e bambini con almeno 6 anni di età, in un gioco continuo tra attore e pubblico. Lo spettacolo è gratuito e offerto dalla Fondazione CR Carpi.

INFO E PRENOTAZIONI – La prenotazione è obbligatoria sul sito http://www.fondazionecrcarpi.it