Il Capodanno a Modena è nel segno della Taranta

Martedì 31 dicembre in piazza Roma, per la festa “Baci e abbracci a mezzanotte” auguri pizzica e contaminazioni con musicisti, voci e ballerini.

0
360

Un viaggio musicale a ritmo di tamburello che unisce popoli e mescola culture per emozionare, divertire e fa ballare il pubblico. Sarà l’Orchestra Popolare La Notte della Taranta la protagonista di Baci e abbracci a mezzanotte 2020 la festa di Capodanno di Modena promossa dal Comune con Fondazione di Modena e organizzata da Studio’s che si svolge martedì 31 dicembre in piazza Roma, dominata dalla facciata barocca di Palazzo Ducale, sede dell’Accademia Militare.

Ad accompagnare i modenesi nel passaggio dal 2019 al 2020 sarà la formazione ufficiale (musicisti, voci e ballerini e ballerine di pizzica) che accompagna La Notte della Taranta, una delle più significative manifestazioni di cultura popolare in Europa, dedicata alla valorizzazione della “pizzica”, musica tradizionale salentina, e alla sua fusione con altri linguaggi, dalla world music al rock, dal jazz alla sinfonica.

Il Capodanno in piazza Roma, a partecipazione libera e gratuita per tutti, consentirà l’accesso a circa tremila persone nell’area transennata, per le misure di sicurezza. Oltre ai divieti di uso di petardi e di mescita e vendita per asporto di bevande in contenitori di vetro o lattine, sarà vietato introdurre nell’area del concerto ogni oggetto pericoloso oltre a bombolette spray, tra cui quelle urticanti di libera vendita.

Si potrà entrare in piazza Roma dalle 21.30 e la festa vera e propria, dopo una selezione musicale a cura di Radio Stella, incomincerà alle 23 circa con un laboratorio sul ballo della pizzica condotto da ballerini e dj che coinvolgerà il pubblico insegnando i passi della danza tradizionale. Alle 23.30 inizierà il concerto spettacolo con l’orchestra popolare che ha preparato una “Scaletta” di oltre venti brani, cantati o strumentali. Dopo il countdown affidato a Diego Ferrari di Radio Stella, a mezzanotte sul palco si stapperà la rituale bottiglia e si faranno auguri a Modena e ai modenesi per il 2020, per poi riprendere con musica e balli.