Il missionario Lanzoni rientra dopo la rapina

Non è la prima aggressione subita da Lanzoni che da trent'anni vive in Madagascar in zone di enorme povertà

0
431

Il missionario carpigiano Luciano Lanzoni, 61 anni, si appresa a rientrare dal Madagascar per sottoporsi a un intervento chirurgico dopo essere stato percosso e rapinato in Madagascar. La rapina risale a pochi giorni fa. Lanzoni è stato ferito mentre si trovava nella casa dei volontari di Ambositra, uno dei villaggi dove opera abitualmente. Era appena tornato, in compagnia di una volontaria e di un’ostetrica, dall’inaugurazione del terzo centro di fisioterapia di Nosy-Varika per la cura dei disabili, aperto grazie alla sua esperienza pluriennale, quando è stato aggredito mentre scaricava i bagagli. I due rapinatori hanno colpito al volto Lanzoni che ha rimediato una frattura dello zigomo e diverse contusioni. Non è la prima aggressione subita da Lanzoni che da trent’anni vive in Madagascar in zone di enorme povertà.