Ogni giorno è Festa degli Alberi!

Al Crea i volontari della Lipu hanno celebrato la Festa degli Alberi insieme ai più piccoli.

0
242

Al Crea – Campo Ritrovato delle Essenze Autoctone i volontari della Lipu hanno celebrato la Festa degli Alberi insieme ai più piccoli. In barba al maltempo dei giorni scorsi infatti, il terreno del bosco era perfetto per mettere a dimora nuovi esemplari di alberi e arbusti. “Quando abbiamo scavato le buche nel bosco – spiega la delegata dell’associazione carpigiana, Daniela Rustichelli – ci siamo resi conto che non vi era fango, al contrario, il terriccio era morbido, spugnoso e ricco di humus, l’ideale per le nuove pianticelle”. E così, il 14 novembre, i piccini di tre anni della Scuola d’Infanzia Agorà sono entrati in questo luogo incantato per ammirare gli alberi, creature vive che ospitano e danno riparo a numerosi uccelli e animali, alla scoperta dei nidi artificiali e naturali che si scorgono tra le fronde ormai spoglie di foglie. Poi, il 20 novembre, Giornata dei diritti dell’infanzia, è stato il turno della sezione dei cinque anni della Balena Blu: “è stato un incontro davvero emozionante – sorride Daniela – perché i bimbi ci hanno spiegato come quello di piantare degli alberi per il proprio futuro, sia un loro diritto e dunque a loro è spettato il compito di mettere a dimora e adottare un sambuco. Una pianta davvero affascinante in cui, secondo una leggenda, dimorano gli gnomi, spiritelli della natura che solo i bambini riescono a vedere”. Purtroppo, nonostante gli sforzi, nessuno di loro è riuscito a scorgerne uno ma ci saranno sicuramente altre occasioni… Il 28 novembre il Crea ha invece ospitato gli alunni della 2B della Scuola Primaria Leonardo da Vinci, tutti iscritti alla Lipu. “I bambini – prosegue Rustichelli – si sono dedicati alla piantumazione di un filare che fungerà da barriera e difenderà ulteriormente il Crea dal rumore della strada. Sotto ai pioppi cipressini ora spuntano numerose essenze autoctone, dagli aceri campestri ai mirabolani, dai prugnoli ai sanguinelli… su ciascun esemplare i bimbi hanno apposto un cartellino realizzato su corteccia a cui hanno affidato i loro pensieri”. Frasi davvero speciali in cui hanno augurato agli alberi di crescere e diventare grandi, risparmiati dalla mano dell’uomo. “Il nostro sforzo quotidiano è quello di educare e sensibilizzare le persone sull’importanza degli alberi e non solo per il loro valore sistemico. E’ vero, gli alberi ci rinfrescano nella calura estiva, ci donano ossigeno, fissano l’anidride carbonica, mascherano dai rumori e filtrano polveri e inquinamento, regolano umidità e temperatura dell’aria, contornano il nostro ambiente come un arredo benefico e gradevole alla vista ma, prima di ogni altra cosa, sono esseri viventi, compagni di vita e, in quanto tali, vanno protetti. Ogni volta che ne piantiamo uno pensiamo a quanto e a come crescerà, a quali strutture o spazi avrà intorno. Celebriamo con gli alberi anche la festa degli habitat che essi garantiscono per la conservazione della vita selvatica e della biodiversità! La chioma di un albero è una piccola foresta in miniatura, per non parlare delle siepi, corridoi verdi che costituiscono il rifugio per la sopravvivenza di uccelli, piccoli mammiferi, insetti e tanta fauna minore che sopravvive anche negli ambienti modificati dall’uomo”. Insomma, ogni giorno, in ogni stagione è Festa degli Alberi!
Jessica Bianchi