Si è spento a soli 68 anni, dopo una lunga malattia, il dottor Mario Baratti

Si è spento a soli 68 anni, dopo una lunga malattia, il dottor Mario Baratti. Neurologo stimato, ha lavorato per anni all’Ospedale Ramazzini di Carpi, dove si era occupato in particolare della Malattia di Parkinson e dei disordini del movimento.

0
4757

Si è spento a soli 68 anni, dopo una lunga malattia, il dottor Mario Baratti. Neurologo stimato, ha lavorato per anni all’Ospedale Ramazzini di Carpi.

“Aggiornato e competente su tutti gli aspetti della Neurologia, – lo ricorda l’amico e collega, dottor Gabriele Greco – si era da tempo dedicato alla diagnosi e alla cura dei disturbi del movimento (malattia di Parkinson in particolare) sulle quali condusse studi di rilievo nazionale e organizzò Convegni scientifici molto apprezzati. Brillava per grande umanità e capacità comunicative, riusciva a coagulare simpatia e interesse nei tanti ambienti che frequentava. Stimatissimo dai Colleghi dell’intero Ospedale, aveva contribuito alla formazione di un solido e armonico gruppo di lavoro alla Neurologia. Aveva una cultura trasversale ed eclettica. Socio fondatore del Gruppo Parkinson (al quale profuse a lungo grande e appassionata dedizione) e di ALICe di Carpi, aveva lasciato a Carpi profonde radici di riconoscenza, affetto e simpatia, pur continuando a vivere nella sua Boretto, per la cui comunità tanto si impegnò, ricambiato nell’affetto dei concittadini”.

Lascia la moglie Fiorenza e i figli Paolo e Marco. I funerali venerdì alle 10 nella basilica di Boretto, dove viveva, poi l’ultimo viaggio verso il locale cimitero.