Cene e musica per aiutare le famiglie più bisognose

0
423

Cene con musica dal vivo per raccogliere fondi a favore di famiglie bisognose: è l’iniziativa Note di solidarietà del Centro Giliberti, il cui ricavato sarà raddoppiato dal Conad, e trasformato in buoni spesa che i Servizi Sociali del Comune di Carpi destineranno a nuclei in difficoltà. “Note di solidarietà – spiegano i promotori – è l’espressione di una volontà che nasce dal territorio: da un lato la professionalità di un operatore economico con i suoi punti vendita, e dall’altro la passione civile del volontariato. Una sinergia che permetterà di offrire la spesa nei punti vendita Conad, a chi fatica a sostenerla”.
Il programma, rivolto a tutta la cittadinanza, prevede otto serate, di sabato, dal 19 ottobre al 25 aprile nella sede del circolo, in via Tassoni 6; la cena, su prenotazione, costa 20 euro; la parte di spettacolo, che vedrà tributi a grandi cantanti italiani e stranieri, è curata da Vanni Cigarini, della onlus Lo zaino dell’artista nonché musicista.
“Poiché ci rendiamo conto che il bisogno delle famiglie è in costante aumento – ha commentato l’assessore ai Servizi Sociali Tamara Calzolari – cerchiamo di potenziare il nostro intervento con ulteriori strumenti: dunque ben venga questa iniziativa, per la quale ringraziamo il Centro Giliberti e il Conad”.
L’assessore ha fornito alcuni dati: 388 cittadini hanno ricevuto un contributo economico dal Comune da gennaio 2019 (255 italiani e 133 stranieri); circa la metà dei contributi sono andati a famiglie con figli minori, 45 a famiglie con disabili, 57 a persone anziane, 117 a persone adulte. Calzolari ha anche ricordato il successo crescente dell’iniziativa Carpi non spreca: 17 tonnellate di cibo nel 2017; 18,2 nel 2018 e 11,5 nei primi otto mesi 2019.