L’Assunta di Carpi nel libro della Fondazione

0
244

E' stata prorogata fino a domenica 9 giugno la distribuzione del volume La Donna vestita di luce, il nuovo titolo della collana editoriale della Fondazione sul lungo e delicato restauro che ha riconsegnato al suo antico splendore la preziosa statua lignea cinquecentesca di Maria Assunta in cielo, realizzata dall’artista Gaspare Cibelli per volere di Alberto Pio per la Cattedrale di Carpi.
Nel libro gli autori Maria Grazia Gattari (Soprintendenza Belle Arti) Manuela Rossi (direttore Musei di Palazzo Pio), Andrea Beltrami (direttore Museo Diocesano) e Giulio Azzolini (laboratorio di restauro Alchimia) hanno rivelato gli aspetti che rendono questo il prezioso manufatto uno dei più begli esempi d’arte lignea emiliana della sua epoca, oltre a illustrare come la sua devozione si sia sviluppata sul territorio negli ultimi cinquecento anni. Ma oggetto della trattazione sono stati anche esami radiografici, test al carbonio, campionamenti microscopici e articolate analisi, basi essenziali per consentire questo difficile e complesso restauro. La statua ha dovuto infatti attendere circa tre anni, prima di poter essere recuperata, a causa della complicata rimozione per l’altezza molto elevata della sua collocazione, dopo il devastante sisma del 29 maggio 2012 che rese inagibile la Cattedrale carpigiana.
Il volume è disponibile fino al 9 giungo in corso Cabassi 4, nella Saletta della Fondazione, a seguito di un’offerta di 5 euro che verrà, come di consueto, interamente devoluta a sostenere la didattica nelle scuole del territorio.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here