Questi sono i Nomadi e io sono Beppe Carletti

0
237

Tutto si svolge durante un viaggio notturno in auto di ritorno a casa dall'ennesimo concerto. Un viaggio come molti altri in apparenza che si trasforma, grazie al potere dell'immaginazione, in un itinerario attraverso la memoria. Immancabile compagno di viaggio Augusto Daolio, l'amico di sempre, testimone muto ma non per questo meno importante dei ricordi di una vita. E' il senso del libro Questi sono i Nomadi e io sono Beppe Carletti.
Dall'odore agrodolce del dopoguerra al concerto dei centomila in Piazza Duomo a Milano, la vita movimentata di Beppe Carletti, tastierista e anima della band più longeva d'Italia, si articola all'interno di questi due estremi, custodita in una narrazione che ripercorre in modo insolito un'avventura musicale lunga cinquantacinque anni.
Il fondatore dei Nomadi ha attraversato la storia recente di questo paese restituendoci in queste pagine un affresco storico ricco di aneddoti gustosi, di incontri preziosi, di particolari inediti.
Protagonista assoluta di questa narrazione è la musica, vera grande passione di Carletti, coltivata sin da adolescente e condivisa con amici, musicisti e non, che hanno lasciato un segno profondo nelle vicende biografiche dell'autore oltre che nella storia della musica italiana. Beppe Carletti sarà, giovedì 30 maggio, alle 18.30, nella Civica Ferraresi in Piazza 1° Maggio a Novi di Modena. Dialogherà con lui il giornalista Pierluigi Senatore.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here