Università: qual è la scelta giusta?

0
251

Una serata per offrire alle famiglie e agli studenti degli istituti superiori del territorio la possibilità di discutere, insieme ad alcuni esperti, della scelta universitaria, alla luce del rapporto tra sviluppo delle proprie passioni e attitudini, mutamento del mercato del lavoro e trasformazioni sociali. Questo l’obiettivo dell’Associazione Metexis che, in collaborazione con il Liceo scientifico Manfredo Fanti e il patrocinio del Comune di Carpi promuove, lunedì 6 maggio, alle 20,45, presso l’Auditorium della Biblioteca Loria, Scelta universitaria, lavoro e futuro dei giovani: la difficoltà di orientarsi in un mondo cangiante e complesso. L’iniziativa, a partecipazione gratuita, vedrà, dopo i saluti del dirigente scolastico del Liceo Alda Barbi, gli interventi di Francesco Matteucci, manager presso Clust-ER Greentech energia e Sviluppo Sostenibile (svilupperà il tema Studiare e lavorare valorizzando la conoscenza e divertendosi), Franco Mosconi, docente di Economia industriale presso l’Università di Parma (tratterà de La questione dello sbocco lavorativo al tempo della quarta rivoluzione industriale) e, infine, Giuseppe Cigarini, dell’associazione Metexis, a lui spetterà il compito di presentare il Progetto Bussola: da anni, attraverso la testimonianza diretta di decine di volontari da poco usciti dal percorso universitario e inseriti nel mondo del lavoro, fornisce un orientamento post diploma, attraverso l’incontro con migliaia di studenti degli istituti superiori modenesi. 

“Nel corso del tempo – sottolinea Cigarini, responsabile designato da Metexis per il Progetto Bussola – è cresciuta in noi la consapevolezza di come non sia sufficiente, sebbene necessario, il confronto con i ragazzi, perché anche i genitori sono parte della decisione. Per questo è nata, grazie alla collaborazione del Liceo Fanti, da sempre sensibile alla tematica e al confronto, l’idea di organizzare una serata che speriamo possa essere utile per stimolare il dibattito e per far emergere, nell’incontro e nel dibattito tra studenti, genitori, insegnanti ed esperti, i rischi e le opportunità generati da una società in rapida trasformazione. Paure e aspettative sono legittime, ma è bene che si misurino coi dati reali e gli elementi di concretezza che potranno fornirci i relatori durante la serata”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here