E’ questa l’attenzione per le frazioni? L’intervento di Enrico Fieni

0
323

Carpi, frazione di Migliarina – Cronistoria di una richiesta di messa in sicurezza, riconosciuta pericolosa già nel 2014, anche se l’opera è incompleta dagli Anni Novanta. Solo la fortuna ha evitato il peggio dal momento che nel quartiere girano in bicicletta bimbi e anziani: basta una piccola distrazione e, senza un parapetto, il rischio è di farsi male. Ho chiesto spiegazioni anche in merito a una eventuale copertura assicurativa, dal momento che è una mancanza riconosciuta dal Comune, ma al riguardo non ho ottenuto risposte. Ma facciamo un po’ di storia.
01/07/2014 – Qualche anno fa avevo segnalato questo problema ma la risposta è stata negativa, colpa del Bilancio Comunale dove non c’era più posto per ulteriori voci di spesa. A oggi come scusante mi sembra generica e non sostenibile dal momento  che leggo con attenzione il Bilancio annuale del Comune.
C’è un incrocio tra le due vie Bentivoglio e Tusberti, qui si trova un fossato di dimensioni e profondità notevoli e il rischio d’incappare in una caduta con conseguenze gravi non è affatto remota. Solo il caso ha evitato incidenti ma lì sostano dai più piccoli agli anziani e basta il posizionamento mal posto del piede d’appoggio per finire dentro al fossato. Da cittadino mi sento in dovere di segnalare il pericolo e da contribuente ho il diritto di veder migliorare la città in cui abito.
05/11/2014 – “La informo che nella Commissione Traffico Tecnica del 29/10/14 è stata approvata l’idea progettuale per realizzare un parapetto a corredo dell’ala di ponte esistente  all’incrocio tra le vie Tusberti e Bentivoglio come da lei segnalato. Infatti l’ala, dal punto di vista manutentivo, è a carico del Comune di Carpi per effetto di una convenzione tra l’Amministrazione e l’Ente di Bonifica.
Questo significa che appena possibile  in termini di finanziamento i lavori saranno realizzati dal Settore A3 dell’UTC di Carpi”.
12/03/2015 – Segnalato cedimento strutturale, come risposta si prevede il lavoro nel 2016.
28/10/2016 – Con la presente mail sono a chiedere delle novità in merito alla realizzazione del parapetto di protezione, progetto approvato in Commissione tecnica il 29/10/14.
Non ricevo risposte in merito e lo trovo ampiamente non professionale.
Marzo 2019 – Oggi ripeto la domanda: in caso di caduta dentro al fossato che tipo di copertura assicurativa dispone il Comune dato che parliamo di una zona priva di protezione? Rifaccio queste domande perché i residenti si pongono questo quesito da molto tempo e sarebbe corretto ricevere delle risposte e rassicurazioni.
Ritengo veramente preoccupante questa mancanza di attenzione e programmazione dei lavori e trovo imbarazzante che sia il cittadino a farsi in quattro per segnalare un evidente problema ma di fatto non vede concludersi mai niente.
Questa è la reale attenzione prestata alle frazioni?
Enrico Fieni

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here