Da oggi le iniezioni fanno meno paura ai piccoli pazienti dell’Ospedale di Carpi

0
385

E’ stato consegnato alla Pediatria dell’Ospedale di Carpi un nuovo dispositivo palmare per l’illuminazione delle vene, che visualizza una mappa del sistema di vasi sulla pelle del paziente, senza alcuna necessità di contatto. Frutto di una donazione, consentirà di migliorare le procedure di venipuntura per i bambini che accedono all’Ospedale di Carpi.  “Da oggi le iniezioni faranno un po’ meno paura ai nostri piccoli pazienti. Questa donazione è uno strumento che può aiutare a individuare, illuminandole, le vene. Verrà utilizzato – chiarisce Paolo Lanzoni, direttore dell’UO di Pediatria – per migliorare l'accuratezza dei prelievi o delle iniezioni endovenose. L'obiettivo è migliorare la qualità dell’assistenza ai bimbi in cura all’Ospedale di Carpi attraverso la riduzione dei timori e del disagio al momento del prelievo di sangue”.
L’apparecchio è stato donato dalla A.P.S. Alberto Pio, associazione che riunisce imprenditori, artigiani e professionisti del territorio. “Siamo anche e soprattutto genitori – dichiara il presidente, Eugenio Bini – e ci è sembrato naturale individuare nel reparto di Pediatria dell'ospedale Ramazzini di Carpi l'obiettivo della nostra prima raccolta fondi. Siamo particolarmente orgogliosi di questa iniziativa. Abbiamo trovato nel dottor Lanzoni un interlocutore attento e sensibile con cui condividere il nostro progetto a sostegno della Pediatria. Ci auguriamo che lo strumento possa essere di utilità per l'attività diagnostica del reparto e possa contribuire a rendere più semplice la degenza ospedaliera dei bambini".

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here