Appalti a Carpi: pratiche dissequestrate e riconsegnate poche ore fa in Comune

0
78

L’indagine giudiziaria sugli appalti del Settore A7 guidato dall’assessore Simone Morelli e dal dirigente Diego Tartari – avviata grazie a una informativa spedita lo scorso agosto alla Procura di Modena dal comandante della Compagnia dei Carabinieri di Carpi, Alessandro Iacovelli – è ormai giunta agli sgoccioli.
Le pratiche al vaglio degli inquirenti sono infatti state dissequestrate e, poche ore fa, riconsegnate in Comune.
Il fascicolo, lo ricordiamo, è stato aperto ipotizzando i reati di corruzione, concussione e turbativa d’asta. Una volta tirate le fila di quanto emerso sinora, starà alla Procura inviare agli indagati – di cui ancora non si conoscono i nomi in via ufficiale – gli avvisi di chiusura indagini che, generalmente, precedono la richiesta di rinvio a giudizio.
“Può darsi – ha specificato nei giorni scorsi il procuratore capo di Modena, Lucia Musti – che ci sia una richiesta di archiviazione per un reato e si proceda per un altro”.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here