Il Teatro mi riempie di emozioni

0
275

“Il Teatro mi riempie di emozioni e non vedo l’ora di tornare in scena”. A parlare è il cantante e showman Paolo Belli a pochi giorni dal suo debutto al Teatro Comunale Franco Tagliavini di Novellara con la commedia musicale scritta insieme ad Alberto Di Risio, Pur di fare Musica.

“Lo spettacolo – spiega Paolo – lo scorso anno è piaciuto tantissimo, un successo che ci ha colti davvero alla sprovvista. A fronte delle tante richieste di rivederci in tour abbiamo quindi deciso di riproporlo. Ovviamente abbiamo cambiato qualcosa qua e là dal momento che tanti, anche nelle nostre zone, avevano già visto lo spettacolo. Il ritorno in teatro mi spaventa un po’ perché non ci aspettavano davvero questo risultato ma, allo stesso tempo, sono davvero lusingato e non vedo l’ora di ricominciare! Pensa che non solo il pubblico cantava e ballava ma rideva talmente tanto che in alcuni momenti dovevamo aspettare che in sala tornasse un po’ di silenzio per proseguire… è stato bellissimo!

Sono davvero grato a Di Risio, autore di personaggi del calibro di Fiorello, Panariello e Celentano, per avere firmato insieme a me questo progetto. Per non parlare poi dei miei ragazzi: straordinari musicisti e attori provetti”.

Il teatro è da sempre una delle grandi passioni di Paolo Belli, il luogo in cui può giocare con la musica e con le parole e interagire con il suo pubblico in maniera più intima. In Pur di Fare Musica, Belli è affiancato da sette musicisti e con loro dà vita a una vera e propria commedia musicale, durante la quale il protagonista racconta cosa vuol dire veramente “fare musica”.

Paolo, quali emozioni ti regala il teatro e il rapporto diretto col pubblico?

“In teatro senti anche i respiri degli spettatori, la gioia, la commozione… percepisci ogni emozione in modo tangibile ed è davvero straordinario. Il teatro mi riempie ed è quello di cui sentivo il bisogno”.

Per chi non dovesse farcela a essere presente il 20 ottobre a Novellara, avete qualche altra data in Emilia?

“Sì, saremo a Casalecchio di Reno il 25 ottobre ma sono tantissimi i teatri che ci stanno reclamando: non posso fare anticipazioni ma son certo che presto annunceremo altre date in zona. Spesso mi accusano di non fare spettacoli da queste parti, ora ci siamo, confido che le persone vengano a teatro e passino insieme a noi due ore di spensierata leggerezza”.

Incrociamo le dita affinché anche il Comunale di Carpi decida di ospitare uno dei suoi concittadini più amati.

Jessica Bianchi

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here