A Venezia rivive la magia del Carnevale

0
136

Una parentesi magica. Unica, di una lucida, seppur breve, follia. Una tradizione affascinante e misteriosa quella del Carnevale di Venezia che, immutata da tempo immemore, si ripete anno dopo anno, tra maschere, feste e balli in costume. A rimanere incantate dalla meraviglia della città lagunare durante il celebre e atteso appuntamento anche quattro carpigiane: Loredana Valentini, Antonella Ferraresi, Federica Zambelli e Roberta Lugli.  “L’anima del gruppo – racconta Loredana – è Antonella, è lei che pensa ai costumi e li realizza con gusto e maestria, grazie alla sua abilità e alla passione per la moda del Settecento.
Questo è stato il nostro quinto Carnevale ma l’emozione è sempre quella della prima volta. Passeggiare tra le calli e in Piazza San Marco, farsi fotografare, ammirare, lasciarsi coinvolgere dallo spirito del Carnevale… è un’esperienza magica. Indescrivibile a parole. E’ come se l’ordine delle cose venisse sovvertito. Si vive una piccola parentesi di sospensione dalla realtà, tornando indietro nel tempo. E’ bellissimo”. Quest’anno il fil rouge scelto da Antonella per i sontuosi costumi è stato all’insegna del blu e dell’oro: un vero e proprio tripudio di stoffa e sfarzo. “Ognuna di noi ha un dettaglio diverso. Un vezzo unico e originale. Una parrucca adorna di piume, un copricapo, una corona… ciascuna declina il tema a seconda del proprio estro”, aggiunge Loredana. “Ormai ci abbiamo preso gusto – sorride – e stiamo contagiando altri col nostro entusiasmo. A sfilare con noi, infatti, anche i due ballerini carpigiani Paola Cornia e Leonardo Acocella rigorosamente vestiti da Antonella”. Celarsi dietro una maschera, perdersi nel mistero dei volti nascosti e nella sensazione di libertà che l’anonimato regala. Dopo secoli, il fascino del Carnevale di Venezia rimane inalterato. “Quest’anno – prosegue Loredana – ci siamo iscritte a un’associazione carnevalesca e prima del tradizionale e suggestivo volo dell’angelo in Piazza San Marco abbiamo partecipato a una sfilata per le calli e a un brunch. Ogni anno facciamo un piccolo passo in più… Sabato 2 febbraio poi, abbiamo avuto il privilegio di passeggiare in maschera anche di sera. Intorno a noi centinaia di lanterne. Uno spettacolo straordinario. Incantevole”. Rientrate alla Corte dei Pio domenica 4 febbraio, queste appassionate fans di uno dei Carnevali più famosi al mondo stanno già pensando al prossimo anno, quando saranno vestite di “rosso bordeaux e color crema, annuncia Antonella. Ma la magia non è ancora finita: venerdì 9 febbraio infatti, Antonella e Loredana sono tornate a Venezia per partecipare a una esclusiva festa in costume: “all’interno di uno dei palazzi che si affacciano sulla laguna si sono tenuti una cena e un ballo all’insegna de Il piacere dei sensi”. Una serata “piccante” dedicata al seduttore per antonomasia, il libertino Casanova e alle sue cortigiane. Che la spensierata bellezza del Carnevale, durante il quale tutto diventa possibile, continui…
Jessica Bianchi

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here