Bufera su Aimag: i Carabinieri denunciano due operai per furto aggravato e ricettazione

0
274

Bufera su Aimag. Nella giornata di ieri i Carabinieri di Carpi hanno denunciato due autisti della multiutility per furto aggravato in concorso e ricettazione. Attenzionati da tempo dopo ripetute segnalazioni, giunte anche presso la nostra Redazione, i due, originari rispettivamente di Palermo e Napoli, ma entrambi residenti a Carpi, il 15 gennaio, intorno alle 12,30, sono caduti nella trappola tesa dai Militari. Il palermitano S.C. dopo aver caricato del materiale presso l’isola ecologica di via Stradello Morello a Soliera e quella di via Lucrezio a Carpi ha allertato il collega connivente, F.A., il quale davanti al centro di raccolta rifiuti di via Watt ha poi caricato sulla propria auto tutta la merce per portata in un garage. Il gioco era semplice e durava da tempo: “i due – spiega il comandante della Compagnia di Carpi, Alessandro Iacovelli –  avendo libero accesso ai centri di raccolta in ragione del loro impiego e approfittando di un sistema di sorveglianza non propriamente ineccepibile, si sono impossessati, negli ultimi mesi, di ogni tipo di oggetto”.  Dopo aver registrato lo scambio è scattata la perquisizione a casa dei due uomini: rinvenute centinaia di elettrodomestici, macchine per il pane, tv al plasma, cellulari, calcolatrici, computer, gruppi elettrogeni, oltre a migliaia di cavi elettrici e caricabatterie per telefoni. Oggetti che venivano scelti con cura certosina, aggiustati e, una volta tornati funzionanti, messi in vendita nei mercatini dell’usato. Difficile dire da quanto tempo il malcostume andava avanti e quanto il fenomeno sia allargato. Quel che è certo è che i Carabinieri continueranno a vigilare.

Jessica Bianchi

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here